Uno schiacciasassi il Huawei Mate 30 Pro: buone le premesse

Dovrebbe migliorare diversi aspetti del Mate 20 Pro il futuro Huawei Mate 30 Pro, tra cui fotocamera e display

46
CONDIVISIONI

Promette bene il Huawei Mate 30 Pro, date le ultime notizie provenienti da ‘androidcentral.com‘. La situazione sorridere al prossimo phablet top di gamma del produttore cinese, sempre che i piani non vengano sconvolti in futuro per via dell’evoluzione del ban USA, che comunque non dovrebbe mettere in dubbio la presentazione della gamma, composta anche dai modelli standard e lite.

Stando alle indiscrezioni trapelate nelle scorse ore, il Huawei Mate 30 Pro dovrebbe includere un display AMOLED da 6.71 pollici con refresh-rate di 90Hz (la stessa tecnologia adottata da OnePlus 7 Pro). Lo scroll, di conseguenza, dovrà essere più fluido e veloce, sia nella navigazione delle pagine web che nell’esecuzione delle varie app. Bisognerà capire se i 90Hz saranno tali in tutte le situazioni, o solo in determinate, la qual cosa che verrà chiarita, eventualmente, durante la presentazione, o comunque laddove dovessero esserci altri leak a riguardo.

Il Huawei Mate 30 Pro dovrebbe essere spinto dal processore Kirin 985 con modem Balong 5000 per il supporto ai nuovi standard di rete 5G, ed avere una batteria di 4200mAh con ricarica rapida da 55W. Il dispositivo potrebbe anche integrare una fotocamera posteriore di forma rettangolare, con un sensore capace di uno zoom ottico 5x (fino a 50x in digitale). Sul fronte potrebbero essere incluse due fotocamere collocate in un unico foro, per aumentare il rapporto screen-to-body (cosa a cui ormai dovremmo essere tutti abituati).

Vi invitiamo a prendere le informazioni di cui sopra con il dovuto distacco emotivo, dal momento che manca ancora diverso tempo alla presentazione del Huawei Mate 30 Pro, e visto anche il polverone sollevato dal ban USA, che dovrà essere appianato nel corso di questi mesi, per capire definitivamente quella che sarà la strada che intraprenderà il colosso cinese da un determinato punto in avanti.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.