Prezzo riparazione degli smartphone Huawei fuori garanzia scontato a giugno, quanto si risparmia

Promozione ufficiale in corso, tabella dei costi rivisti fino al 17 luglio

14
CONDIVISIONI

Qual è il prezzo di una riparazione degli smartphone Huawei fuori garanzia? Portando un dispositivo con danno non coperto da assistenza gratuita presso un centro autorizzato, a partire da ieri 17 giugno e per un mese intero, si potrà usufruire di un trattamento agevolato. In pratica gli interventi saranno scontati e peseranno di meno sulle tasche dei clienti.

Partiamo dal nome dei modelli esatti che possono usufruire dell’iniziativa che garantisce la riparazione degli smartphone Huawei fuori garanzia a prezzi scontati fino al 17 luglio. La lista non è per nulla misera e include i Huawei P30 Pro, Mate 20 Pro, P20 Pro, P30, Mate 20, P20, Mate 20 Lite, P20 Lite e infine P Smart 2019. Per tutti questi device c’è dunque il diritto ad usufruire del 35% di sconto sull’intervento.

Qualche precisazione sempre sui modelli sopra elencati. Questi ultimi possono essere stati acquistati anche fuori dall’Italia ma sempre nell’ambito dell’Unione europea o comunque in Europea, Islanda, Norvegia. Gli interventi per i quali si applica la promozione sono quelli di schermo rotto o display e back cover rotti.

Quali sono i costi di riparazione con “prezzo promozionale”?
Lo sconto del 35% non si applica sull’IVA naturalmente ed ecco un esempio specifico riportato nella tabella ufficiale del produttore relativa all’iniziativa. Nel caso di un Huawei P30 Pro portato in assistenza con schermo rotto, l’intervento per la sua sostituzione verrà a costare 199 euro anziché 252 euro.

Come fare per aderire all’iniziativa? Lo sconto sulla riparazione degli smartphone Huawei fuori garanzia può essere sfruttato solo nei centri fisici autorizzati di Roma e Catania. Tutti coloro che non si trovano nei pressi delle due città potranno usufruire invece del servizio di ritiro e consegna gratuito del loro telefono e comunque approfittare degli sconti. Come già detto ad inizio articolo, il tempo utile per l’iniziativ scadrà il giorno 17 luglio.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.