Possibili rimborsi per device Huawei senza app Google e Facebook? Lo scenario

Nelle Filippine è stato inaugurato un programma di rimborso per i device Huawei senza app Google e Facebook

24
CONDIVISIONI

Ponete il caso che Huawei decida di rimborsarvi se il vostro dispositivo non sia più in grado di eseguire i servizi di Google e le app di Facebook? La storia cambierebbe, ed anche in Europa, oltre che in Cina, gli utenti non avrebbero problemi nell’acquistare i terminali del produttore, senza starsi a preoccupare di quel che potrebbe succedere a partire dal 19 agosto, data in cui, salvo colpi di scena, dovrebbe essere sottratta all’OEM la licenza Android da parte di Google. Localmente l’azienda continua a vendere molto bene: pensate che in appena 14 giorni sono stati spediti più di 1 milione di Honor 2, e circa 30 mila Honor 20 Pro in appena 3 secondi dal lancio.

Stando a quanto riportato da ‘Huawei Central‘, i rivenditori dei prodotti Huawei nelle Filippine starebbero gestendo un programma parecchio allettante, che prevede un rimborso completo della spesa sostenuta per smartphone e tablet dell’OEM nel caso in cui questi smettano di funzionare con le app ed i servizi di Google, come Play Store, Gmail e YouTube, e perfino con le applicazioni terze più popolari, come Facebook, Instagram e WhatsApp. Per ottenere il rimborso servirà che il dispositivo non abbia compiuto i due anni di età. Si tratta di un programma cui hanno aderito più di 30 rivenditori nelle Filippine, ma che scommettiamo avrebbe molto successo anche in altri Paesi.

Una garanzia del genere permetterebbe a Huawei di continuare a mantenere alte le vendite, evitando un possibile tracollo commerciale a seguito del ban USA. Al momento il discorso è limitato al territorio delle Filippine, e non sappiamo se verrà esteso anche altrove (sarebbe davvero una gran bella mossa, lo ammettiamo): si spera vivamente sia così, in modo possa essere offerta una garanzia importante agli acquirenti nonostante tutto quello che sta succedendo. Resteremo sul pezzo per potervi fornire indicazioni sui futuri sviluppi della vicenda.

Commenti (1):

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.