15 serie tv storiche e in costume da vedere assolutamente

Sarà forse impossibile elencarli tutti, ma questi primi 15 titoli rendono senz'altro giustizia al genere delle serie televisive storiche.

43
CONDIVISIONI

Intelligenza artificiale, social media invadenti, tecnologie avanzate e dai risvolti inquietanti… Cinema e televisione attingono a piene mani a questo ricco bacino di temi moderni, futuristici e persino distopici. I risultati sono spesso decisamente accattivanti, ma difficilmente arrivano a eguagliare il coinvolgimento suscitato dalle serie tv storiche.

Che siano fedeli ricostruzioni di eventi reali o storie immaginarie ambientate in epoche lontane, le serie tv di genere storico riescono infatti a risvegliare in noi una certa passione per l’epicità di amori passati, intricate saghe familiari e battaglie all’ultimo sangue.

Non che il genere possa essere ridotto a questi pochi temi, comunque. I cosiddetti period drama attraversano da sempre lungo scenari ben più ampi e, per quanto sia difficile menzionarli tutti, vogliamo ricordare almeno 15 tra le migliori serie tv storiche che siano mai state realizzate.

The Crown

Difficile pensare che una qualsiasi lista di serie tv in costume possa trascurare The Crown. Questa produzione originale Netflix ha raggiunto fin dal debutto un clamoroso successo di pubblico e critica per le interpretazioni di Claire Foy e John Lithgow. La storia è una rievocazione della vita di Elisabetta II dal periodo del suo matrimonio con Filippo di Edimburgo, nel 1947, fino ai giorni nostri.

Il fascino intramontabile della famiglia reale britannica si accompagna in The Crown a una fotografia eccezionale, una riproduzione certosina dei costumi di ciascuna epoca e una colonna sonora da brividi firmata da Hans Zimmer.

Vikings

Il Canada non è forse celebre per le sue serie televisive storiche, ma sarà senza dubbio ricordato come la casa madre di Vikings. Il drama andato in onda su History e ora disponibile su TIMvision è un’appassionante serie tv in costume ambientata nel IX secolo tra la Gran Bretagna e la Scandinavia.

La storia si ispira alle avventure del guerirero vichingo Ragnarr Loðbrók e alle vicende dei più svariati personaggi storici, da Lagertha a Rollone, da Hrafna-Flóki Vilgerðarson ad Aelle II di Northumbria.

A differenza di molte serie tv medievali o produzioni storiche in genere, Vikings è stata in grado di andare oltre la brutalità della violenza fine a sé stessa. I critici hanno anzi sottolineato come sia uno studio di carattere, resistenza, potenza e risveglio sociale, emotivo e persino intellettuale.

Questo genere di apprezzamenti compensa le critiche alla scarsa accuratezza storica di alcuni eventi, come il posizionamento nel tempo di svariati personaggi o gli usi e costumi dei vichingi o dei primi cristiani.

Downton Abbey

Come definire Downton Abbey, se non la più popolare serie tv in costume? Questa coproduzione ITV-PBS è entrata persino nel Guinness dei primati come show televisivo più acclamato dalla critica nel 2011.

La serie si svolge tra il 1912 e il 1926, anni del regno di Giorgio V, ed è ambientata nell’immaginaria tenuta di campagna di Downton Abbey. I protagonisti sono i Crawley, aristocratici britannici colpiti dalla tragedia del Titanic, e i loro domestici.

Come tutte le migliori serie tv storiche, anche Downton Abbey ha raccolto al contempo critiche e apprezzamenti. Da un lato è stata tacciata di superficialità e irrealismo. Dall’altro è stata lodata per una rappresentazione benevola dell’aristocrazia, mai incline ad atteggiamenti offensivi e classisti fini a sé stessi.

Offerta
Downton Abbey: The Official Film Companion
  • Emma Marriott
  • Editore: Hachette Collections

I Tudors

Nonostante la sua breve vita, I Tudors è stata una delle serie tv storiche più accattivanti degli ultimi anni e un grande successo per la rete Showtime. La trama ruota attorno agli intrighi politici, alle beghe religiose e agli affaire amorosi di Enrico VIII, interpretato da un intenso Jonathan Rhys Meyers. Come suggerisce il titolo, però, c’è spazio anche per altri membri della famiglia, in particolare Edoardo VI, Maria I ed Elisabetta I.

I Tudors non sarà ricordata per una rievocazione degli eventi particolarmente scrupolosa, ma piuttosto per la sua diffusa sensualità e le solide performance del cast. Natalie Dormer, in particolare, ha conquistato la critica e gli spettatori con la sua vibrante e coraggiosa Anna Bolena.

Outlander

Storie appassionanti, protagonisti belli e impossibili, luoghi e suoni suggestivi… qualsiasi cosa cerchiamo in una serie tv in costume, in Outlander la troviamo.

Ispirato all’omonima collana di romanzi della scrittrice Diana Gabaldon, questo successo planetario trasmesso su Starz è la storia di Claire Randall, infermiera ai tempi della seconda guerra mondiale che si ritrova incomprensibilmente catapultata nel 1743.

Giunta in questo mondo nuovo, Claire sposa lo scozzese Jamie. L’amore passionale e tempestoso per questo giovane guerriero contrasta con il sentimento nutrito nei confronti di Frank, il primo marito, e crea una spaccatura insanabile nel suo cuore.

L’atmosfera magica, quasi mistica di Outlander e tipica di svariate serie tv in costume è apparsa subito irresistibile per critica e pubblico in tutto il mondo. A rendere la storia ancora più appassionante c’è poi l’innegabile chimica fra i protagonisti, Sam Heughan e Caitriona Balfe, quest’ultima particolarmente apprezzata dalle giurie delle più importanzi competizioni televisive.

I Borgia

Considerata una versione meglio riuscita de I Tudors, I Borgia possiede tutti gli ingredienti delle serie tv storiche di successo. Trasmessa su Bravo! e Showtime, è la storia della famiglia aragonese dei Borgia, una tra le più potenti nell’Italia del XV e XVI secolo.

Più che una fedele riproduzione delle vicende della dinastia, I Borgia è una drammatizzazione di specifici eventi. La trama prende le mosse dalla morte di Papa Innocenzo VIII, la quale scatena una lotta intestina fra Rodrigo Borgia e Giuliano della Rovere. Vince il primo, che diventa Papa Alessandro VI e offre ai figli cruciali ruoli strategici in Vaticano.

L’accoglienza della critica è stata a dir poco ambivalente. Come previsto, I Borgia è stata del tutto stroncata in Italia per le inesattezze storiche, i luoghi comuni e un diffuso tono calunnioso nei confronti delle personalità ritratte. In Regno Unito e negli Stati Uniti, invece, si è esaltata in particolare l’ottima resa del cast, e in particolare di Jeremy Irons nei panni di Alessandro VI.

Peaky Blinders

Le serie tv storiche possono ancorarsi a eventi realmente accaduti o sviluppare storie fittizie a partire da ambientazioni reali o verosimili. È quest’ultimo il caso di Peaky Blinders, produzione BBC Two resa disponibile in Italia da Netflix.

Ambientata nella Birmingham del primo dopoguerra, Peaky Blinders è una storia di lotta per la sopravvivenza a dispetto delle disperate condizioni socioeconomiche del periodo. I protagonisti sono i membri della famiglia Shelby, e in particolare Thomas. Il suo ruolo di boss nella gang locale dei Peaky Blinders viene presto messo in pericolo dalla zelante attività di polizia dell’agente Campbell, in arrivo da Belfast per ripulire la città dai criminali.

Sceneggiatura, recitazione, costumi, fotografia: Peaky Blinders ha ricevuto il plauso della critica per l’elevatissima qualità di ciascuno dei suoi tasselli. E soprattutto per aver consacrato il talento del suo principale interprete, Cillian Murphy.

Mrs Wilson

Mrs Wilson è una delle serie tv storiche inglesi più acclamate degli ultimi anni. Prodotta e interpretata dall’attrice Ruth Wilson, questa produzione è ispirata alla vita della sua vera nonna.

Nei tre episodi della miniserie la vita agiata e tranquilla della signora Wilson viene sconvolta dalla morte del marito Alec, romanziere ed ex funzionario dell’MI6. In seguito a questo tragico evento, la vedova scopre di non essere l’unica signora Wilson. L’unica cosa che può fare è provare a proteggere i figli dagli effetti devastanti della doppiezza del padre.

Pur nella sua breve durata, Mrs Wilson riesce a trasmettere al pari delle migliori serie tv storiche tutto il fascino di un passato misterioso. La sua arma segreta è comunque un cast superbo, guidato magistralmente da Ruth Wilson, Iain Glen e Fiona Shaw.

A Very English Scandal

A Very English Scandal è il prezioso contributo dato da BBC One e Amazon Prime Video al genere delle serie tv storiche inglesi. I tre episodi della miniserie si ispirano all’omonimo romanzo di John Preston e raccontano di un deputato liberale inglese, Jeremy Thorpe, costretto ad affrontare l’ira dell’ex amante, Norman Josiffe.

La loro breve relazione minaccia infatti la vita e la carriera di Thorpe, che prova a lasciarsi il passato alle spalle sposando due donne, Caroline Allpass e poi Marion Stein. Lo scandalo cui allude il titolo, tuttavia, è quello scatenato dalla decisione di Thorpe di commissionare l’omicidio dell’ex amante.

A Very English Scandal mescola ad arte gli ingredienti tipici delle serie tv storiche, creando un mix irresistibile di intrecci politici e relazioni personali. Il tutto condito dalle impeccabili interpretazioni di Hugh Grant e Ben Whishaw, rispettivamente Thorpe e Josiffe.

Gentleman Jack

Le serie tv in costume suscitano in genere l’interesse di una fetta di appassionati ben precisa, talvolta limitata. Gentleman Jack, invece, riesce a far felici sia gli appassionati di serie televisive storiche che gli amanti di produzioni a tema LGBTQ.

Gentleman Jack è uno dei più recenti successi BBC One-HBO, ambientato nello Yorkshire del 1832. La storia ruota attorno ad Anne Lister, che dopo una delusione d’amore lascia Parigi per Halifax, nello Yorkshire occidentale. Qui decide di dedicare le sue giornate alla ristrutturazione della proprietà ereditata alla morte dello zio, ma presto la sua vita viene riempita da una novità ben più entusiasmante: l’arrivo di una donna speciale.

I diari di Anne Lister, spesso definita la prima lesbica moderna, sono la fonte cui questa produzione attinge per dar vita a una delle serie tv storiche più entusiasmanti degli ultimi anni. Il plauso della critica va alla trama intrigante, alla purezza dei valori di fiducia e devozione e alle ottime interpretazioni di un cast guidato da Suranne Jones e Sophie Rundle.

Offerta
Gentleman Jack: The Real Anne Lister
  • Anne Choma
  • Editore: Penguin Group USA

Feud: Bette and Joan

Se sembra strano che Feud figuri in una lista delle migliori serie tv storiche, ricordiamo che gli eventi ai quali si ispira sono reali. E soprattutto che le sue protagoniste sono parte integrante della cultura popolare del secolo scorso.

Al centro di Feud, infatti, ci sono Joan Crawford e Bette Davis, interpretate divinamente da Jessica Lange e Susan Sarandon. La prima stagione ruota attorno alla brutale rivalità tra queste due attrici pluripremiate, soprattutto durante le riprese del film Che fine ha fatto Baby Jane?.

Come le migliori serie tv storiche, anche Feud eccelle nella riproduzione degli scenari, dei costumi, delle più generali atmosfere di un’era ormai leggendaria. Ciò che più colpisce, però, è la straordinaria capacità di Jessica Lange e Susan Sarandon di portare sullo schermo le manie, le sofferenze e la solitudine di due dive intramontabili.

Deadwood

Non esattamente una serie tv di genere storico, Deadwood merita comunque un posto in questa lista per la sapiente combinazione fra personaggi fittizi e reali, eventi storici e vicende immaginarie.

Questo celebre drama western HBO è ambientato a Deadwood nel 1876, alcune settimane dopo la battaglia di Little Bighorn. La città è in balia di sé stessa. Priva di norme, autorità e ordine, è dominata esclusivamente dalla legge del più forte e dalle pulsioni più viscerali dei suoi abitanti. Alcuni dei più noti sono Al Swearengen, uno dei fondatori di Deadwood; l’ex sceriffo Seth Bullock; il cercatore d’oro Wild Bill Hickok.

Come molte delle migliori serie tv in costume o dall’ambientazione storica, Deadwood ritrae magistralmente un degradato luogo di frontiera. A renderla speciale, però, sono in particolare la resa vivida e non edulcorata del libertinaggio del tempo e le ottime performance di un cast in cui spiccano Timothy Olyphant e Ian McShane.

Il film televisivo Deadwood: The Movie ripercorre gli eventi avvenuti dieci anni dopo la fine della serie ed è la degna conclusione di una produzione amata e celebrata da spettatori e critici.

Mad Men

Mad Men non è forse la scelta più intuitiva per una lista di serie tv storiche, ma non è esagerato definirla una serie tv in costume. La storia di Don Draper e dei più brillanti pubblicitari di New York, infatti, è al contempo una riflessione universale sui vizi della natura umana e un ritratto di inarrivabile precisione della società negli anni ’60.

Gli abiti maschili e femminili, i gioielli, gli arredi, le automobili: in Mad Men ogni elemento vanta l’accuratezza tipica delle migliori serie tv storiche, rievocando scena dopo scena un’epoca cruciale per gli Stati Uniti e il mondo.

Universalmente riconosciuta come una delle migliori serie televisive di sempre, Mad Men riesce ad eccellere anche grazie a un cast di primissimo ordine. Jon Hamm, Elisabeth Moss, Christina Hendricks e John Slattery le sue più grandi star.

Mad Men: Stagione 1-7 (Cofanetto 30 DVD)
  • Box Set DVD 30 Dischi
  • le prime 7 stagioni

Boardwalk Empire

Tra le serie tv in costume degne di nota abbiamo anche Boardwalk Empire. Questo drama targato HBO è ispirato al saggio di Nelson Johnson Boardwalk Empire: The Birth, High Times, and Corruption of Atlantic City, ed è ambientato appunto ad Atlantic City ai tempi del proibizionismo.

Sono gli anni ’20 e Nucky Thompson, politico corrotto e boss mafioso, architetta un’efficiente strategia per arricchirsi con la vendita illegale dell’alcol. Il suo ex pupillo Jimmy Darmody, invece, decide di frequentare un giovane Al Capone per provare a rientrare nel giro dopo il ritorno dalla guerra.

Con i 18 milioni di dollari spesi per realizzarne il pilot – diretto da Steven Spielberg –, la straordinaria fotografia e le sontuose interpretazioni del cast, Boardwalk Empire può definirsi una delle serie tv storiche di maggior successo mai andate in onda.

La critica di ogni provenienza ha esaltato stagione dopo stagione i principali interpreti della serie, che includono Steve Buscemi, Michael Pitt, Kelly Macdonald, Jeffrey Wright e Bonny Cannavale.

The Last Kingdom

Chiudiamo la nostra lista con una delle serie tv storiche inglesi più amate degli ultimi anni. Si tratta di The Last Kingdom, una coproduzione BBC America-Netflix ispirata alla collana di romanzi Le storie dei re sassoni, opera di Bernard Cornwell. La serie è ambientata nell’Inghilterra del IX secolo, divisa in sette regni indipendenti e perlopiù saccheggiata e dominata dai vichinghi.

Il protagonista della storia è Uhtred di Bebbanburg, sopravvissuto ai suoi familiari e costretto dagli stessi vichinghi a una vita da schiavo fino alla fuga. Conquistata la libertà, la sua vita sarà una continua tensione fra la lealtà al regno della famiglia di origine e quello del popolo d’adozione.

Al di là delle somiglianze riscontrate da molti con Game of Thrones, The Last Kingdom rimane una tra le migliori serie tv storiche degli ultimi tempi. I suoi punti di forza sono un’eccellente fotografia e delle magnifiche scene d’azione, mentre la raffigurazione dei personaggi cristiani è stata spesso oggetto di critiche.

Questi individui, si dice, vengono quasi sempre rappresentati come tipi ipocriti, debosciati, scialbi. I pagani, invece, appaiono gioiosi e inclini al godimento di tutti i piaceri della vita.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.