Non tramonta mai Huawei Mate 9: al via l’aggiornamento B191 in Europa il 17 giugno

Fa rumore la nuovissima patch per lo smartphone. Tutte le informazioni disponibili fino a questo momento

11
CONDIVISIONI

Sorprende ancora una volta il cosiddetto Huawei Mate 9, smartphone che sta godendo di un supporto dal punto di vista software andato forse oltre le aspettative degli stessi utenti che in questi trenta mesi hanno deciso di acquistare il device. Dopo l’ultimo bilancio condiviso sul nostro sito poco più di un mese fa in merito alla patch di aprile, infatti, oggi 17 giugno tocca concentrarsi su quella di maggio. Le notizie al momento sono frammentarie, anche perché non si riscontrano ancora segnalazioni da parte di coloro che hanno avuto modo di installare il pacchetto software via OTA.

Tuttavia, grazie al contributo di un sito come Huawei Blog qualche indicazione preliminare ve la posso già fornire questo lunedì. Diverse le considerazioni che vanno fatte a proposito della patch B191 per Huawei Mate 9, anche se di natura contrastante. In primo luogo il pacchetto software ha un peso pari a quasi 400 MB, ragion per cui viene difficile pensare che possa trattarsi di un semplice intervento software concepito per migliorare i soli standard di sicurezza dello smartphone. O al più le sole prestazioni generali.

Allo stesso tempo, però, si parla con insistenza tramite la suddetta fonte anche del changelog. In questo senso, in effetti, vengono fornite solo le informazioni generiche che ho appena menzionato. Di sicuro i tempi non sono ancora maturi per andare incontro all’aggiornamento con EMUI 9.1 per Huawei Mate 9, nonostante il mese scorso sia già partita la beta per assicurare al pubblico questo plus non di poco conto.

In generale, comunque, siamo al cospetto di ottimi segnali non solo per i possessori di un Huawei Mate 9, ma per tutti coloro che hanno deciso di dare fiducia a prodotti Huawei e Honor, considerando i timori che erano sorti subito dopo la questione inerente Trump, gli Stati Uniti ed il ban Google. Che ne pensate?

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.