Matrimoni in crisi in Big Little Lies 2: il secondo episodio miete nuove vittime in attesa del debutto su Sky Atlantic

In Big Little Lies 2 tutto cambia nel secondo episodio in attesa del debutto italiano di domani

2
CONDIVISIONI

Il conto alla rovescia sta finalmente per concludersi e da domani Big Little Lies 2 debutterà in Italia, su Sky Atlantic, recuperando il gap con la messa in onda americana. Proprio ieri sera, su HBO, è andato in onda il sorprendente secondo episodio della serie lo stesso che domani farà compagnia alla première nel prime time italiano. La serie riparte dalla morte di Perry e dalle conseguenze che questo avrà sulle donne di Monterey che si troveranno faccia a faccia con la suocera di Celeste pronta a mettere insieme i pezzi e scoprire cosa è successo davvero quella notte.

ATTENZIONE SPOILER!

Tra gli incubi della nuora e alcune parole dette senza pensarci due volte, il personaggio interpretato da Meryl Streep si sta pericolosamente avvicinando alla verità e anche nel secondo episodio è successo un po’ di tutto a cominciare dalla crisi dei matrimoni ancora in piedi. In particolare, Renata e Madeline saranno ancora protagoniste con i loro rispettivi mariti.

Se la prima dovrà vedersela con l’arresto di Gordon. L’uomo non solo è finito nei guai ma potrebbe averci trascinato dentro anche Renata che rischia seriamente di rimanere senza un soldo per via di quello che è successo. Dall’altra parte, invece, c’è Madeline che dopo un lungo tira e molla con Ed sembra ormai arrivata al capolinea. La goccia che farà traboccare il vaso sarà il venire a galla della storia con il regista del teatro. Cosa succederà ora al loro già difficile rapporto?

I colpi di scena non sono mancati nemmeno quando si è trattato di Ziggy e della verità, la stessa che ha portato lui e sua madre a Monterey. Riuscirà il pubblico italiano e di Sky Atlantic a resistere a questo doppio episodio che spazzerà via certezze e attesa? Sarà molto più complicato del previsto, ne siamo certi.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.