La prima puntata di Lontano da te in replica su Canale 5 in attesa della seconda: la trama del 16 giugno

Massimo e Candela tornano in onda oggi e domani con la prima e la seconda puntata di Lontano da te

4
CONDIVISIONI

Se non avete fatto parte nel 12% (e poco più) di share della prima puntata di Lontano da te sappiate che oggi potete correre ai ripari. La serie tv con Megan Montaner a Alessandro Tiberi (che abbiamo intervistato in occasione dell’evento legato ai Nastri d’Argento) tornerà in onda domani sera con la seconda puntata ma oggi, nel pomeriggio di Canale 5, andrà in onda in replica la prima.

L’appuntamento con i ritardatari o con coloro che non ne hanno mai abbastanza di Lontano da te, è fissato per oggi, sabato 15 giugno, alle 16.26 proprio su Canale 5. La prima puntata della serie sarà in replica nel pomeriggio e permetterà al pubblico di vedere o rivedere il primo incontro di Candela e Massimo con la scintilla che ha dato vita al loro amore magico che ci accompagnerà per questi mesi estivi.

Domani sera, domenica 16 giugno, l’appuntamento è con la seconda puntata la cui trama è un po’ intricata per via dell’arrivo di due “amori” per i due protagonisti. Candela avrà il suo bel da fare con il padre di suo figlio, presto libero dal carcere, e Massimo con la sua fidanzata storica che adesso vorrebbe vivere con lui.

In particolare, la trama della seconda puntata di Lontano da te recita:

Bice (Pamela Villoresi), la madre di Massimo (Alessandro Tiberi), rientra a Roma in compagnia di un giovane amante Enzo (Fabio La Fata). Per il figlio è un brutto colpo e fa di tutto per ostacolare la relazione dei due nonostante i consigli di Candela. Parallelamente a Siviglia Rosario (Rosario Pardo), la madre di Candela (Megan Montaner) si innamora di Annibale (Juan Fernandez), all’apparenza un tipo molto interessante. Toccherà però a Massimo correre in suo soccorso facendole scoprire che l’uomo è solo un truffatore. Sullo sfondo rimane il loro rapporto che diventerà via via più intenso.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.