Destiny 2 Anno 4 dipenderà dai giocatori, la particolare scelta di Bungie

Il team, emancipatosi dal patrocinio di Activision, deve ponderare bene le proprie mosse in vista del futuro

86
CONDIVISIONI

Il secondo anno dei contenuti di Destiny 2 si appresta ad avviarsi verso la sua naturale conclusione, con lo sparatutto in salsa fantascientifica che, nel corso del prossimo mese di settembre, darà il via all’anno tre con l’attesa nuova espansione Shadowkeep. Sarà un anno cruciale per il titolo di Bungie, dal momento che l’esordio di Google Stadia vedrà proprio lo sparatutto divenire parte fondamentale del processo di diffusione della nuova piattaforma, visto e considerato il suo inserimento come titolo gratuito (assieme a tutte le espansioni, Shadowkeep compresa) nell’abbonamento mensile Stadia Pro.

Come riferito da Gamerant, chiari sono per ora i piani del team di sviluppo per l’anno tre di Destiny 2, che vedrà l’avvento di una singola espansione contenutisticamente generosa, supportata poi nel corso dei dodici mesi successivi da tre diverse stagioni sempre legate a filo doppio a Shadowkeep. La volontà di Bungie è quella di consentire al proprio titolo di incrementare la community di riferimento, e per farlo non sono mancate idee che abbattano ogni tipologia di barriera preesisCi sarà un anno quattro dei contenuti per Destiny 2? Dipenderà tutto dai videogiocatori, con Bungie che scruta il feedback proveniente da Shadowkeep.tente fra le diverse piattaforme per le quali il gioco è disponibile, come il cross save.

È arrivato però per Destiny 2 il momento di tirare le somme in vista del prossimo futuro: l’anno tre dei contenuti è pronto a prendere il via, ma ci sarà spazio, nel 2020, anche per un anno quattro? Non è ancora dato dirlo, visto che tutto, stando a quanto riferito dagli stessi ragazzi di Bungie, dipenderà dalla reattività della community. Se il feedback su Shadowkeep motiverà, nel corso dei prossimi mesi, l’avvio della lavorazione di nuovi contenuti per un eventuale anno quattro, il team di sviluppo si rimboccherà le maniche e procederà lungo quella strada. In caso contrario, saranno da vedere quali potrebbero essere le contromisure.

Non è da escludere la possibilità che il mese di settembre del 2020 ci porti a salutare Destiny 2 per accogliere il terzo capitolo della saga – vista comunque la “triennalità” del primo episodio – sebbene l’avvento della nuova generazione di console alla fine del prossimo anno potrebbe spingere lo studio a ritardare il lancio di Destiny 3 per essere sicuri di avere a disposizione una macchina adeguatamente rodata su cui far girare il gioco, oltre al fatto di non dover splittare la forza lavoro su un capitolo old gen e su uno next gen.

In chiusura vi segnaliamo la folta community dedicata al gioco, Destiny 2 Italian Community. E secondo voi ci sono i margini per un anno quattro su Destiny 2? O si procederà spediti verso Destiny 3? Diteci la vostra nei commenti!

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.