Il nuovo album di Selena Gomez è “finalmente pronto”: la popstar parla del successore di Revival tra pop ed elettronica

Terminata la lavorazione del nuovo album di Selena Gomez, che preannuncia un pop più energico: a quando l'uscita?

4
CONDIVISIONI

Stavolta ci siamo, il nuovo album di Selena Gomez è pronto e ad annunciarlo è la stessa popstar e attrice, che vi ha lavorato a fasi alterne per quattro anni.

Intercettata al Museum of Modern Art di New York sul red carpet della première americana del film The Dead Do not Die, in cui recita diretta da Jim Jarmusch, la cantante ha confermato di aver terminato la lavorazione del disco ai microfoni di Entertainment Tonight, senza però anticipare i suoi piani sulla pubblicazione

Il successore di Revival, il suo album d’esordio che risale ormai al 2015, è “finalmente pronto“, ha annunciato anche nel salotto di Jimmy Fallon.

Sì! Finalmente è pronto. Questo è tutto quel che posso dire“, ha dichiarato la popstar. E ha aggiunto: “Devo fare solo le ultime rifiniture, ma sono finalmente sollevata. Mi ci sono voluti quattro anni per sentirmi a mio agio con questo album“. La popstar ha spiegato di aver voluto portare nella lavorazione dell’album le esperienze personali anche molto dolorose vissute in questi anni, per questo ha preso tutto il tempo necessario affinché potesse riuscire a realizzare un album in cui riconoscersi. Poi ha aggiunto qualche dettaglio sullo stile del disco: “Ci sarà sempre un forte senso di pop nella mia musica, ma ho sicuramente esplorato di più con la chitarra elettrica“.

Annunciato come un album molto personale, che racconta la sua storia e il suo approccio con la vita, il disco non ha ancora un titolo ufficiale né una data d’uscita, ma sicuramente arriverà sul mercato discografico entro il 2019 su etichetta Interscope Records, una divisione di Universal Music Group.

La lavorazione dell’album ha impegnato la Gomez dal 2016 ad oggi, con diverse interruzioni dovute ai suoi problemi di salute e in particolare al trapianto di rene che ha subito nel 2017 a causa delle conseguenze del lupus, la malattia autoimmune di cui è affetta e su cui finanzia progetti di ricerca.

Inizialmente annunciato come ricco di partecipazioni e duetti, questa primavere l’album è stato presentato dalla Gomez in diverse dichiarazioni alla stampa come un progetto al cui centro ci sono solo lei e la sua musica, dunque nella lunga lavorazione del disco diversi brani – tra cui dei duetti – potrebbero essere stati scartati e rimasti fuori dalla tracklist.

D’altronde di partneship la Gomez ne ha già realizzate molte in questi anni: nonostante il successore di Revival si stia facendo attendere, la Gomez ha comunque inciso molti brani, tra cui diversi featuring come Wolves con Dj Marshmello, il tormentone Taki Taki con DJ Snake, Cardi B e Ozuna e I Can not Get Enough con benny blanco, Tainy e J Balvin.

Intanto ha girato anche il film The Dead Do not Die al fianco di Bill Murray, Iggy Pop, Tilda Swinton, Danny Glove, che debutterà negli Stati Uniti l’11 luglio.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.