Boom di ascolti per Chernobyl su Sky Atlantic e le vendite del libro di Svjatlana Aleksievič volano alto

Il primo episodio di Chernobyl segna nuovi record per Sky e non solo, ecco i dettagli

2
CONDIVISIONI

Quali sono gli effetti della serie tv Chernobyl sul pubblico? È presto detto visto che dopo la messa in onda del primo episodio il fenomeno ha colpito e travolto anche gli abbonati Sky. Da tempo ormai aspettavamo il debutto italiano della mini serie HBO e gli effetti sono stati quelli che avevamo preventivato ovvero un boom di ascolti e le vendite del libro da cui la serie è tratta hanno avuto un’impennata.

Il debutto di Chernobyl è stato da record visto che il primo episodio ha segnato il miglior debutto per una serie europea di Sky, raddoppiando il precedente record ottenuto a gennaio da Das Boot. La stessa rete ha emesso un comunicato in cui si parla del successo della serie e dei grandi ascolti ottenuti ieri sera:

“Straordinario debutto per Chernobyl, la serie originale Sky e HBO ispirata alla tragedia nucleare del 1986. Il primo episodio, trasmesso ieri sera su Sky Atlantic, ha ottenuto un ascolto complessivo di 550 mila spettatori medi, che include anche i clienti extra di Sky che lo hanno visto in anteprima nel weekend. Chernobyl ha raccolto apprezzamenti di critica e pubblico in tutto il mondo, raggiungendo il rating più alto di sempre sul sito americano IMDb superando anche serie cult come Il Trono di Spade”.

Ma il successo della serie non è l’unica cosa registrata in questi giorni visto che a Mosca sta andando a ruba il libro del Premio Nobel per la letteratura Svjatlana Aleksievič Preghiera per Černobyl’ a cui la sceneggiatura si è ispirata. Secondo quanto riporta Rainews.it sembra che negli ultimi giorni le vendite sono aumentate di ben 8 volte proprio grazie alla popolarità dovuta proprio alla mini serie.

Chernobyl è in onda ogni lunedì alle 21.15 su Sky Atlantic, anche on demand, e in streaming su Now Tv.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.