Trump ci ripensa sul ban Huawei, la condizione per far tornare tutto alla normalità

Marcia indietro possibile ma dovranno essere rispettati degli accordi

223
CONDIVISIONI

Come non detto, il ban Huawei voluto da Trump e dunque dal governo USA potrebbe risolversi in una vera e propria bolla di sapone. Le limitazione imposte al produttore cinese, impossibilitato ad intrattenere rapporti commerciali con le società americane, potrebbero essere un brutto ricordo nel giro di poco tempo. Un vero e proprio ritorno alla normalità? Davvero potrebbe esserlo e anche nel giro di poco tempo.

Qualche ora da, prima Trump ha mostrato delle aperture in tema di ban Huawei e subito dopo sono giunte delle dichiarazioni del segretario al Tesoro degli Stati Uniti Steven Mnuchin volte proprio a spiegare le nuove posizioni del Governo USA. In poche parole potremmo dire che quest’ultimo sarebbe pronto a rivedere il ban Huawei all’interno di un rinnovato accordo con la Cina in cui quest’ultima si impegna a seguire determinati accordi commerciali concordati tra i due grandi paesi, senza sbavature e colpi di scena.

L’effettivo ban Huawei dunque, già posticipato a metà agosto, potrebbe in realtà non partire mai. Secondo quanto esplicitato dal segretario Mnuchin, ci sarebbe la reale intenzione di includere il produttore all’interno di specifici accordi con la Cina. Questi ultimi saranno pensati per garantire al Governo USA una serie di rassicurazioni sulla sicurezza nazionale.

Se la Cina accetterò le condizioni di Trump senza se e senza ma, ecco che il presidente USA non continuerà con la sua guerra di dazi sui prodotti asiatici ma pure nella sua lotta contro Huawei, rea di mettere il paese americano appunto in serie pericolo con i suoi apparati tecnologici responsabili di azioni di spionaggio. Al contrario, se le condizioni imposte verranno disattese, la strada intrapresa verso il ban Huawei sarà perseguita senza nessuna esitazione.

Come intuibile, è davvero difficile immaginare l’epilogo di questa complessa vicenda. C’è da dire che l’apertura di Trump delle ultime ore volta a mitigare o addirittura eliminare il ban Huawei potrebbe essere davvero la svolta che in molti attendevano da settimane. Le ore e i giorni che verranno saranno decisivi per comprendere cosa accadra in questa calda estate.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.