Bene la batteria per Honor 10 dopo l’aggiornamento B223 in Italia

Primi feedback dal pubblico che ha avuto la possibilità di testare subito la nuova patch per il device

7
CONDIVISIONI

Trapelano i primi riscontri in questi giorni per quanto riguarda Honor 10 ed il tanto atteso aggiornamento di maggio. Cosa ha comportato l’installazione della patch B223? Questa la domanda che si pongono soprattutto coloro che ancora non hanno avuto modo di toccare con mano il pacchetto software, se pensiamo al fatto che la disponibilità della patch risulti essere ancora abbastanza limitata qui in Italia. Come tutti sanno, non sono ancora maturi i tempi di EMUI 9.1 per il top di gamma 2018.

Fatta questa premessa, come del resto avrete notato anche dal nostro articolo della scorsa settimana, è possibile evidenziare che il nuovo aggiornamento per Honor 10 produca un piccolo miglioramento dal punto di vista della fluidità e delle prestazioni generali. Tuttavia, dando uno sguardo ai feedback emersi qua e là sui social da coloro che hanno già avuto modo di provare la patch B223, è possibile preannunciare anche un piccolo passo in avanti sul fronte della durata della batteria.

Niente di rivoluzionario, è giusto evidenziarlo, ma al contempo dovrebbe essere lecito attendersi un incremento pari ad almeno il 10% delle ore schermo per lo stesso Honor 10. Del resto, il peso del pacchetto software di poco inferiore ai 300 MB ci aveva già fatto percepire che si potesse andare al dì là del semplice intervento sul fronte sicurezza. Nei prossimi giorni capiremo se l’aggiornamento di maggio porti con sé ulteriori novità al momento non segnalate dal pubblico italiano e del resto d’Europa.

Anche voi avete provato i punti di forza dell’ultimo aggiornamento per Honor 10? Fateci sapere come stanno andando le cose commentando qui di seguito, in modo da comprendere attraverso i nostri lettori la natura di una patch che potrebbe rivelarsi più interessante del previsto con il trascorrere dei giorni.