50 dischi di platino per Marco Mengoni, arriva l’Oro per Muhammad Ali prima dei concerti estivi

Sono 50 dischi di platino per Marco Mengoni con la conquista dell'oro per il nuovo singolo Muhammad Ali.

Sono 50 i dischi di platino per Marco Mengoni, arrivati a qualche giorno dall’inizio del tour estivo che ha voluto chiamare Fuori Atlantico.

L’artista di Ronciglione ha così conquistato un traguardo importantissimo e quasi impensabile solo qualche anno fa, con ben 6 dischi di platino all’attivo per il singolo Guerriero e con l’oro appena conquistato per l’ultimo singolo Muhammad Ali, ultimo estratto da Atlantico.

Un traguardo raggiunto in 10 anni di carriera, per Marco Mengoni, che è tornato con un disco dal quale sta ottenendo grandi soddisfazioni. L’artista di Ronciglione è ora pronto a una nuova sessione di concerti che inaugurerà al Labirinto di Fontanellato in provincia di Parma e che continuerà anche per le settimane successive.

Il viaggio di Atlantico è iniziato il 19 ottobre con il rilascio dei primi singoli promozionali, individuati in Voglio e Buona Vita. La data di uscita del disco è invece stata fissata nel 30 novembre, data che ha coinciso con il rilascio di Hola (I Say) in duetto con Tom Walker e già portata sul palco in occasione dei concerti italiani dell’artista britannico.

Nel 2019 è arrivata anche la partecipazione al Festival di Sanremo, ancora con Tom Walker, per poi avviare il tour in Europa e quindi in Italia con la prima data al Pala Alpitour di Torino. I concerti sono arrivati anche all’Arena di Verona, per poi concludersi all’Unipol Arena di Casalecchio di Reno.

Il tour nei palasport continuerà in autunno con le date già annunciate e con biglietti in prevendita su TicketOne e in tutti i canali di vendita abilitati. L’estate sarà invece dedicata ai concerti che saranno condotti in mezzo alla natura così com’è previsto nel filo conduttore percorso anche da Green Nation, iniziativa a salvaguardia dell’ambiente che si prefigge l’obiettivo di eliminare le plastiche e ridurre i gas serra entro il 2030.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.