E3 2019 Xbox, quali gli assi nella manica di Microsoft per la conferenza?

Il publisher statunitense pronto a districarsi tra next gen, progetto dedicato al cloud gaming e pioggia di esclusive

1
CONDIVISIONI

L’assenza di Sony da Los Angeles nel corso di quest’anno è senza dubbio un bel tappeto rosso steso per L’E3 2019 Xbox. La divisione dedicata ai videogiochi di casa Microsoft ha un’occasione quanto mai unica e rara con il Convention Center californiano che ha visto la diserzione di Sony, vale a dire quella di appropriarsi interamente della scena per sfoderare i propri pezzi da novanta e provare quindi ad accorciare il gap venutosi a creare nel corso degli ultimi anni. Una piccola impresa quella necessaria al colosso statunitense, che però dalla sua ha la voglia di rimboccarsi le maniche e gettare basi solide in vista del futuro e della prossima generazione di console.

Con Sony che non ha perso tempo a svelare le prime feature di PS5, l’E3 2019 Xbox sarà chiaramente cruciale proprio sotto il punto di vista della console next gen. Il producer è chiamato quantomeno al reveal della nuova piattaforma di gioco, e una data d’uscita corredata da prezzo, unitamente alle specifiche tecniche analizzate nel dettaglio, permetterebbe a Microsoft di accrescere la propria immagine in ambito videoludico. Certo, c’è da tenere in conto che fare la prima mossa permetterebbe a Sony di ponderare azioni in risposta (magari limando il prezzo per battere la concorrenza per una manciata di dollari), ma chi non rischia non vince!

Con Google Stadia che è stata svelata fin nei minimi dettagli nei giorni scorsi (qui trovate il nostro articolo), punto focale dell’E3 2019 Xbox sarà poi il fronte dedicato al videogaming in streaming. Xcloud per ora è ancora il nome in codice di un progetto alquanto ambizioso, e che nelle ultime settimane ha raccolto numerose adesioni (tra cui anche quella di Sony) proprio per contrastare la pericolosa avanzata di Google. La fiera losangeliana sarà il momento perfetto per avere qualche dettaglio in merito allo status dei lavori e soprattutto alla fruibilità del servizio da parte degli utenti.

Manca ovviamente un focus sul punto focale dell’E3 2019 Xbox, vale a dire i giochi. I piani per il prossimo futuro della console Microsoft prevedono numerose esclusive utili a rilanciare la piattaforma nella lunga e sanguinosa sfida con Sony e PS4 (e la futura PS5). Non sono per ora disponibili nomi oltre ai già noti Gears of War 5 – di cui si sono comunque perse le tracce da un po’ di tempo – e Halo Infinite (unitamente ai vari Ori and the Will of the Wisps, Microsoft Dungeons, Wasteland 3 e Battletoads), sebbene i programmi del publisher statunitense delle scorse settimane prevedessero la bellezza di quattordici titoli first party da presentare durante l’E3 2019 Xbox unitamente all’immancabile carrellata di giochi multipiattaforma tra i quali potrebbe arrivarne qualcuno con contenuti esclusivi.

Il momento della verità non è poi troppo lontano: la conferenza dedicata a Xbox è infatti fissata per il 9 giugno alle 22.00. Quali saranno gli annunci? Restate sintonizzati su queste pagine e scopriteli insieme a noi.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.