Non bastano Amazfit Bip Lite e Verge 2: altri 10 indossabili nei prossimi mesi

Huami non vuole fermarsi ad Amazfit Bip Lite e Verge 2: altri 10 smartwatch già nei prossimi mesi

8
CONDIVISIONI

Vi avevamo parlato in questo articolo di Amazfit Bip Lite, il nuovo smartwatch di Huami dalla durata e dal prezzo irresistibili, che ha già dimostrato di essere stato messo nel mirino dagli utenti europei, che non aspettano altro che un cenno da parte della casa circa la sua commercializzazione (che purtroppo non è ancora stata confermata, ci teniamo a precisarlo). L’11 giugno sarà poi la volta dell’attesissimo Amazfit Verge 2, cui seguiranno nell’arco dei prossimi mesi almeno altri 10 smartwatch, come riportato da ‘gizmochina.com‘.

Huang Wang, CEO dell’OEM cinese (nonché suo fondatore, ndr.), ne ha parlato da poco, ribadendo lo schema intrapreso con Amazfit Bip Lite. Si tratterà di wereable molto convenienti, e compresi in un range che va dai 299 ed i 2000 Yuan (tra i 38 ed i 257 euro, al cambio attuale). Tra questi non dovrebbe mancare l’Amazfit Bip 2, che si aggiungerà al confermato Verge 2 (provvisto di supporto eSIM e spinto dal processore Snapdragon 3100 di Qualcomm) ed al Verge Lite (ufficializzato alla fine del mese scorso, e dotato di schermo AMOLED di forma sferica da 1.3 pollici, GPS e batteria in grado di garantire un’autonomia di 20 giorni).

Un settore in continua espansione quello dei wereable, che Huami (affiliata con Xiaomi) ha tutte le intenzioni di cavalcare con i suoi Amazfit, che hanno già dimostrato di risultare particolarmente apprezzati dal pubblico, come dimostrato anche dall’interesse suscitato dall’ultimo Amazfit Bip Lite (versione ridimensionata del primo Amazfit Bip, cui manca il GPS integrato e la tecnologia NFC, ma che vanta in compenso tanta autonomia in più ed un prezzo ancor più competitivo). Gli indossabili stanno andando veramente forte, e scommettiamo continueranno ancora a lungo su questo trend nell’arco dei prossimi anni. Siete d’accordo, non vedete l’utilità di certi dispositivi? Fatecelo sapere lasciando un commento all’articolo.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.