EA Play 2019 pronta al via, cosa aspettarsi da Electronic Arts?

Lo show che fa da apripista all'E3 2019 pronto a prendere il via nel pomeriggio italiano: tanta carne al fuoco per il publisher americano

6
CONDIVISIONI

Come consuetudine da ormai una manciata di anni a questa parte l’EA Play 2019 si appresta a fare da apripista all’E3 2019, l’evento per eccellenza per tutti gli appassionati di videogiochi e non solo. Un piccolo ma sostanzioso antipasto, quello di Electronic Arts, che ha sentito da un po’ di tempo l’esigenza di ritagliarsi un luogo e uno spazio temporale personalissimo per poter sfoggiare senza alcun ritegno tutte le proprie produzioni. Chiaro è che i piani siano ormai ben definiti e l’EA Play 2019 ha quindi uno scheletro già bello robusto che è pronto a essere messo in esposizione tra soli pochi giorni. Sarà sabato 8 giugno alle ore 18.00 nostrane che i piani per i prossimi dodici mesi del colosso statunitense verranno svelati, con un focus su tutte le novità in arrivo in ambito videoludico, ma anche su tutti i contenuti pronti a infarcire le produzioni approdati sugli scaffali negli ultimi mesi.

EA Play 2019 sarà senza ombra di dubbio un banco di prova piuttosto importante per Apex Legends. Arrivato sulla scena con grandissimo clamore, il Battle Royale di Respawn Entertainment ha rallentato bruscamente la propria corsa. Pochi contenuti e mordente che è andato via via scemando hanno ridimensionato le ambizioni del gioco già durante la sua prima stagione, con lo studio di sviluppo che ha quindi la necessità di invertire la tendenza per non rischiare di vedersi sfumare tra le mani un prodotto di indubbio valore e successo. Rimpolpare la seconda stagione con feature uniche e stuzzicanti è quindi un vero e proprio imperativo categorico per Respawn Entertainment.

Altro richiamo dal recente passato di Electronic Arts durante EA Play 2019 sarà quello dedicato a Battlefield 5. Lo sparatutto curato da DICE ha parzialmente deluso le aspettative iniziali, riuscendo però a riguadagnare terreno grazie ad aggiusti mirati che ne hanno perfezionato la resa finale. Un lavoro che non è destinato a finire nel breve periodo, vista la volontà del producer di puntarci forte anche nel corso del suo evento pre – E3 2019 dedicato.

Sport a tutto campo poi con due grandi protagonisti della scena mondiale: FIFA 20 e Madden NFL 20 che terranno alta la bandiera rispettivamente di calcio e football americano. Il primo è chiamato a una vera e propria rivoluzione – visto l’avanzare dell’antagonista di sempre, quel PES 2020 il cui predecessore ha dimostrato di essere sulla strada giusta per la redenzione – mentre il secondo si appresta a dominare ancora una volta la scena mondiale in un settore, quello dedicato al football americano, in cui è pressoché assente ogni forma di alternativa videoludica. Aggiungiamo al conto poi The Sims 4 e Star Wars Jedi The Fallen Order, e il quadro è completo. Per così dire!

Impossibile infatti che Electronic Arts non abbia intenzione di infarcire il proprio EA Play 2019 con contenuti nuovi e stuzzicanti. Occhio quindi a possibili nuove IP (la cui resa finale sia magari migliore rispetto a quella del recente Anthem, ndr), a cui il publisher potrà amalgamare qualche intrigante produzione “originale” sulla falsariga di A Way Out: spazio quindi alla linea EA Originals, che magari quest’anno potrebbe presentarsi all’appuntamento coi ranghi belli rimpolpati, visti i successi delle ultime edizioni.

Ben tre ore di conferenza quelle di EA Play 2019 che si apprestano a tenere gli utenti di tutto il mondo incollati agli schermi a partire dalle 18.00 del prossimo sabato 8 giugno. Quali sono le vostre aspettative? Scriveteci nei commenti!

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.