Aumenti prezzo Samsung Galaxy Note 10? Forse anche nel modello base

Dalla Russia arrivano voci secondo cui il Samsung Galaxy Note 10 costerà di più, anche nel modello base

Il produttore asiatico sta lavorando molto al Samsung Galaxy Note 10, che non abbiamo dubbi si presenterà come un dispositivo all’avanguardia, aggiungendo ancora un tassello in più rispetto agli già ottimi Galaxy S10. Questo, naturalmente, potrebbe comportare un innalzamento del prezzo del prossimo phablet, di cui abbiamo raccolto i primi rumors riportati dal portale ‘GSMArena.com‘, che si rifanno ad alcuni informatori russi.

Si parla, per la versione base, di circa 1100 dollari, anche se non è chiaro se la cifra è rivolta al modello 5G o 4G LTE. In ogni caso, non sarà questa la cifra applicata al Samsung Galaxy Note 10e, che avrà un prezzo ragionevolmente più basso, per effetto soprattutto di un ridimensionamento delle specifiche hardware, oltre che per la presenza di un display senz’altro più piccolo (pur restando nel segmento phablet). È anche emerso il lavoro di ottimizzazione svolto dal produttore asiatico per snellire ulteriormente il foro incluso nello schermo del Samsung Galaxy Note 10 per l’alloggio al suo interno della fotocamera anteriore. Il suo diametro sarà inferiore, di modo da farsi notare meno di quanto accaduto nell’ambito dell’Infinity-O dei Galaxy S10.

Proprio stamattina in questo articolo vi avevamo fornito foto e video del Samsung Galaxy Note 10 a cura di @OnLeaks, che suggeriscono un cambio di disposizione della fotocamera posteriore, che adesso seguirebbe un orientamento verticale, e non più orizzontale come nel caso del top di gamma della serie S. Il foro di cui prima vi parlavamo, in questi leak, trova posto al centro del display, anche se non ci sembra, in termini di dimensioni pure e semplici, più piccolo di quello che scandisce i Galaxy S10. Tenete presente che è pur sempre di indiscrezioni che ancora parliamo, e che avremo modo di capire che grado di fondatezza sia ad esse attribuibile.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.