La camicia di Ermal Meta all’asta per beneficenza

Ermal Meta dona la camicia indossata nel video ufficiale di Ercole.

87
CONDIVISIONI

La camicia di Ermal Meta all’asta su Charity Stars per una buona causa. Alcuni oggetti personali appartenenti agli artisti ospiti di Radio Italia Live – Il Concerto (data di Milano, in Piazza Duomo, lunedì 27 maggio) sono disponibili per l’acquisto all’asta su Charity Stars.

Tra questi anche la camicia di Ermal Meta, indossata dall’artista nel videoclip ufficiale del nuovo singolo, Ercole, disponibile in radio e in digital download. Ercole è uno dei due inediti contenuti nel cofanetto Non abbiamo armi – il concerto, il DVD con CD live relativo allo spettacolo che Ermal Meta ha tenuto lo scorso anno al Mediolanum Forum di Assago (Milano), suo primo evento in un palazzetto dello sport.

Per festeggiare quel momento e consentire anche ai fan assenti di vivere quelle emozioni, Ermal Meta ha rilasciato il cofanetto contenente CD live e DVD oltre a due inediti, Ercole e Un’altra volta da rischiare (feat. J-Ax).

La camicia di Ercole (sì, quella che ricorda molto la fantasia di una carta parati) è disponibile all’asta e verrà recapitata al migliore offerente. L’offerta corrente è di 500 euro ma ci sono ancora altri 12 giorni per effettuare la propria puntata. Per partecipare è necessario registrarsi al sito di Charity Stars e rilanciare il prezzo corrente di almeno 25 euro. Al momento è quindi necessario offrire una base a partire dai 525 euro per risultare i maggiori offerenti dell’asta che proseguirà fino al 10 giugno, per chiudersi pochi minuti prima delle ore 18.00.

I ricavati dell’asta saranno devoluti al Gruppo Ospedaliero San Donato. La camicia é stata autografa da Ermal Meta sul polsino e fa parte dei cimeli donati dagli artisti dell’evento Radio Italia Live – Il Concerto, insieme alle magliette donate da Guè Pequeno, Tiromancino e Sfera Ebbasta, al cappellino di Loredana Bertè e alla t-shirt di Ligabue.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.