Ufficiale lo spin-off di Vis a vis, una nuova serie sulla vita dopo il carcere per la OITNB spagnola

La 'marea gialla' ha vinto: ci sarà uno spin-off di Vis a vis con le protagoniste della serie spagnola alle prese con la vita dopo il carcere

47
CONDIVISIONI

Il primo ed unico spin-off di Vis a Vis arriverà sulla Fox spagnola nel 2020: Fox e Globomedia hanno appena annunciato la decisione di produrre uno spin-off della serie thriller (nota all’estero anche come Locked Up), dal titolo Vis a Vis: El Oasis.

La nuova serie è pensata per chiudere il cerchio rispetto all’originale, la saga delle detenute del penitenziario femminile di “Cruz del Sur” creata da Iván Escobar insieme agli ideatori de La Casa di Carta, Esther Martínez Lobato e Álex Pina.

La nuova serie sarà imperniata sui personaggi già noti al pubblico a partire da quelli di Macarena “Maca” Ferreiro, interpretata da Maggie Civantos (già protagonista de Le Ragazze del Centralino), e Zulema, interpretata da Najwa Nimri (prossimamente ne La Casa di Carta 3): il pubblico potrà scoprire come proseguono le vite delle protagoniste e le loro attività fuori dalla prigione, già accennate nel finale di serie di Vis a vis, col ritorno di altri personaggi che si uniranno alle due ex detenute.

Saranno otto i nuovi episodi in arrivo su Fox España il prossimo anno, realizzati per dare un finale a tutto tondo alla trama delle carcerate che ha riscosso enorme successo in Spagna e non solo, diventando una sorta di versione locale di Orange is the new black ma in una versione più thriller che comedy.

Javier Pons, responsabile della TV di Mediapro Studio che è la casa di produzione della serie, ha descritto lo spin-off come una “resa dei conti finale” per le protagoniste di Vis a vis, elogiando il creatore della serie Iván Escobar che ha contribuito a plasmare un universo narrativo avvincente tutto al femminile.

Grande importanza nella scelta di realizzare uno spin-off ha avuto la reazione del pubblico alla stagione finale di Vis a vis: le proteste e il malcontento per la fine della serie hanno innescato la cosiddetta “marea gialla” (dal colore delle divise delle protagoniste) che ha invaso i social, spingendo la Fox a sposare il progetto di una sorta di sequel. Daniel Pérez, vicepresidente e direttore generale del gruppo FOX Networks in Spagna, ha sottolineato come il ritorno di Vis a vis fosse molto “atteso da tutti i fan della serie, la cosiddetta ‘marea gialla’, e siamo entusiasti di tornare a lavorare con The Mediapro Studio e Iván Escobar, che sono stati indubbiamente i migliori alleati in questa avventura“, promettendo che Vis a Vis: El Oasis sarà all’altezza degli “elevati standard di qualità che abbiamo creato“.

La storia di Vis a vis è quella di una produzione dal cammino non facile, nonostante l’apprezzamento della critica: trasmessa originariamente su Antena 3 nel 2015 ma cancellata dopo la seconda stagione, la serie è stata salvata da Fox, Atresmedia e Globomedia che ne hanno acquistato i diritti per una terza e quarta stagione trasmesse dalla Fox nel 2018/2019. In Italia la serie è pressoché inedita, visto che dopo la prima stagione in onda su Nove e Dplay, non è stata più trasmessa.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.