Tutto sul sistema operativo Huawei: fasi di uscita e doppia versione

Quando sarà effettivamente disponibile il sistema operativo Huawei? Richard Yu indica i tempi

65
CONDIVISIONI

Il produttore cinese, visti gli ultimi accadimenti, potrebbe vedersi costretto a rilasciare un sistema operativo Huawei, essendo stata sottratta all’OEM la licenza Android (la proroga temporanea di 90 giorni scadrà esattamente il 19 agosto). Il discorso è ancora in divenire, nel senso che l’azienda di Shenzen sta lavorando a stretto braccio con Google per risolvere la situazione nel modo meno indolore possibile. Nell’attesa non si può fare a meno di pensare ad un sistema operativo Huawei, di cui, come riportato da ‘huaweicentral.com‘, è tornato a parlare proprio Richard Yu, CEO della divisione business consumer della nota società.

Qualora i problemi con Google e Microsoft persistessero, occorrerà necessariamente puntare su un sistema operativo Huawei (vi avevamo già parlato dei possibili tempi in questo articolo, adesso meglio dettagliati grazie all’intervento del massimo dirigente), che potrebbe essere pronto per la fine di quest’anno, con un eventuale rilascio globale (sempre se le cose non dovessero nel frattempo cambiare) nel primo o nel secondo trimestre del 2020. Si tratta di un piano B cui potersi rivolgere all’occorrenza, proprio questo ha specificato Yu nell’ultima intervista rilasciata. Stando a quanto riportato dal funzionario, lo store ‘App Gallery’ proprietario verrà utilizzata come riferimento predefinito all’interno del sistema operativo Huawei, laddove attualmente è impostato il Google Play Store. Si giungerà a questa drastica soluzione nel caso in cui l’utilizzo dei software Google e Microsoft sarà completamente vietato al produttore cinese.

Yu è stato categorico in merito:

We don’t want to do this but we will be forced to do that because of the U.S. government. I think the U.S., this kind of thing, will also not only be bad news for us but also bad news for the U.S. companies because we support the U.S. business, so we will be forced to do this on our own”.

Non avrebbe voluto arrivare a tanto il colosso cinese, ma altre scappatoie non sembrano essercene. Il sistema operativo Huawei potrebbe chiamarsi ‘Hongmeng/Hong Meng‘ (almeno localmente), e funzionerà in maniera universale su tutti i dispositivi dell’azienda. Saranno due le versioni previste, come riportato ancora una volta da ‘huaweicentral.com‘, di cui una per il mercato cinese ed un’altra per quello globale, entrambi compatibili con le applicazioni Android.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.