Orange is the New Black 7 su Netflix dal 26 luglio, gli indizi di Taylor Schilling sul futuro di Piper e le altre (video)

L'ultima stagione della serie creata da Jenji Kohan svelerà il destino delle detenute che abbiamo imparato ad amare e odiare in questi sette anni.

1
CONDIVISIONI

Orange is the New Black 7 ha finalmente una data d’uscita: la dramedy firmata Jenji Kohan tornerà su Netflix il 26 luglio per un’ultima stagione. La storia si soffermerà sulle sorti delle detenute di Litchfield dopo il trasferimento nelle nuove prigioni. Come abbiamo visto nel finale della sesta stagione, infatti, ognuna di esse dovrà andare incontro a un destino diverso.

Piper, per esempio, è uscita di prigione con cinque mesi di anticipo, mentre la sua neosposa Alex deve ancora scontare quattro anni. Ancora più difficile la situazione di Taystee, condannata all’ergastolo per un delitto che non ha commesso, e di Blanca, trasferita in un nuovo centro di detenzione per immigrati e prossima alla deportazione.

Secondo quanto dichiarato da Netflix, Orange is the New Black 7 indagherà come le detenute accettino il fatto di essere state cambiate per sempre dagli anni trascorsi in prigione. L’amicizia tra Taystee e Cindy sarà ancora a rischio per via della condanna, mentre le altre faranno ciascuna i conti con la loro nuova destinazione e i loschi affari in cui si ritroveranno coivolte. Piper dovrà invece ricominciare a vivere da donna libera.

Taystee e Blanca dovranno intraprendere un viaggio pericoloso, devastante, mentre grazie ai suoi privilegi Piper affronterà una transizione relativamente semplice, ha dichiarato Taylor Schilling. L’impressione è che le persone bianche, e soprattutto le persone bianche con una buona disponibilità di denaro, possano essere al di sopra della legge. E viceversa che le persone vengano punite per la loro povertà, anziché per il fatto di aver commesso o meno un certo reato.

Se facciamo dei parallelismi tra una persona di colore che ha commesso un certo reato e una persona bianca che ne ha commesso uno identico, osserviamo notevoli disparità nelle condanne. Penso sia fondamentale far luce su tutto ciò e sono contenta che la serie ce ne dia l’opportunità, soprattutto con il parallelismo tra le situazioni di Piper e Taystee, ha proseguito. Osservare come le due vadano incontro a destini tanto diversi fa capire esattamente quale sia il problema.

E poi c’è la storyline di Blanca, tanto tragicamente attuale. Ora che Litchfield è un centro di detenzione privato si capisce bene come delle enormi multinazionali riescano a guadagnare fiumi di denaro sulla pelle degli immigrati, imprigionandoli.

In Orange is the New Black 7 ci sarà spazio anche per la vita delle donne libere, dunque. Seguire Piper dopo il suo rilascio permetterà di esaminare le difficoltà del reinserimento delle detenute nel tessuto sociale. Il tema era già stato sfiorato nella sesta stagione, quando il rilascio di Aleida aveva reso evidente l’impossibilità di trovare un lavoro onesto e provare a rifarsi una vita.

Anche in questo caso, però, il paragone è impietoso. Piper avrà un rientro soft, e per quante difficoltà possa affrontare avrà sempre dei familiari su cui contare, la certezza di un tetto sopra la testa e la consolazione di una discreta condizione economica. Aleida, al contrario, è stata costretta a sporcarsi le mani per mancanza di alternative, accettando di far arrivare la droga in carcere per trovare i soldi necessari e riprendersi i figli lasciati anni prima in affido.

E le altre detenute? Orange is the New Black 7 dovrà affrontare il destino di ognuna di loro, con particolare riguardo per Lorna, Daya e Alex. La prima è entrata in travaglio con un certo anticipo, la seconda ha sviluppato una dipendenza da eroina e la terza deve onorare l’impegno preso perché Piper fosse tenuta fuori dai guai.

Se l’ultimo video pubblicato da Netflix può essere interpretato come un annuncio o un’introduzione, allora è probabile che la serie trovi spazio anche per le Flaritza, separate sul finire della sesta stagione, e anche per Big Boo e Yoga Jones. Guardiamolo subito e iniziamo il conto alla rovescia per Orange is the New Black 7, in arrivo su Netflix il 26 luglio.

 

 

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.