Il trasferimento di chiamata con Iliad si paga? Errore nel documento del 15 maggio

Documento ufficiale fuorviante ma i chiarimenti sul servizio vanno subito forniti

1
CONDIVISIONI

Ma il trasferimento di chiamata con Iliad si paga oppure no? La domanda è lecita dopo un errore veniale ma pur sempre significativo commesso dall’operatore nei giorni scorsi e che riguarda da vicino i primissimi utilizzatori del servizio, coloro che per prima di tutti hanno attivato una SIM con il vettore ormai un anno fa. A loro era dedicata un’offerta di lancio che a 5,99 euro, tra le altre cose, prevedeva anche il fatidico trasferimento di chiamata in formula gratuita. Ebbene, un ultimo documento dell’azienda direbbe ben altro ma, per buona pace dei nostri lettori coinvolti, diciamo subito che si tratta solo di uno sbaglio e non della realtà dei fatti.

Il trasferimento di chiamata con Iliad è a pagamento ossia a 5 centesimi di euro al minuto per tutti coloro che hanno sottoscritto offerte  con l’operatore successive alla prima di lancio. Per quest’ultima invece, nei giorni scorsi, sembrava esserci stato un dietrofront, visto che nel documento di adeguamento alle nuove tariffe stabilite dalla Commissione Europea per chiamate verso i paesi UE dello scorso 15 maggio, proprio il servizio in questione era stato indicato non più come free e dunque tariffato a 5 centesimi al minuto come nel caso di tutti gli altri piani. Sembrava quasi di trovarsi di fronte alla prima rimodulazione Iliad ma così non sarebbe: i colleghi di Mondomobileweb hanno effettuato le verifiche del caso e, almeno per il momento, hanno testato l’assoluta gratuità dello strumento ma sempre e comunque per gli early adopter del brand.

Il trasferimento di chiamata con Iliad è salvo per il momento: chi si aspettava le prime modifiche unilaterali del contratto con il vettore dovrà, per il momento, accontentarsi di quelle di altri vettori mobili come TIM, Vodafone, Wind e Tre che stanno accendendo questa primavera. Chissà se il vettore incapperà mai nella trappola rimodulazioni come i concorrenti, nonostante il suo motto “per sempre”. Non ci resta che attendere per scoprirlo.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.