Benvenuti in Italy di Rocco Hunt è un inno al calcio vissuto dagli italiani, national song del campionato europeo Uefa Under 21

"Bambini giocano in strada, sognando Messi e Neymar, correndo dietro a un pallone, in fuga dalla realtà": Rocco Hunt racconta il legame dell'Italia con il calcio nel nuovo singolo.

5
CONDIVISIONI

Si intitola Benvenuti in Italy il nuovo singolo di Rocco Hunt, disponibile in radio e in digital download da venerdì 17 maggio. Il brano, dal ritmo travolgente e sonorità afro rap, è prodotto da Mace e Zized, autori di hit multiplatino. Benvenuti in Italy è la “national song” per il campionato europeo Uefa Under 21 ed è stata presentata oggi attraverso un incontro stampa con il presidente della FIGC Gabriele Gravina, il tecnico della Nazionale Under 21 Luigi Di Biagio e il rapper Rocco Hunt.

Calciatore nella Nazionale Italiana Cantanti, Rocco Hunt non nutre particolari fedi calcistiche ma simpatizza per le squadre di calcio del sud Italia. Napoletano orgoglioso, Rocco Hunt è felice di aver dato voce ad un brano che racconta il rapporto viscerale dell’Italia con il mondo del calcio, uno sport che per l’artista non è solo quello che vediamo in TV, nelle partite del campionato. Il calcio nasce tra le strade, nasce dalla volontà dei ragazzi di divertirsi improvvisando la porta con due zaini di scuola, è il calcio giocato nei campetti periferici, quello che si improvvisa per un puro divertimento in compagnia.

Il calcio fa parte dell’Italia e degli italiani e il titolo del brano di Rocco Hunt lo sottolinea, così come pone l’accetto sul lato positivo di uno sport  in grado di unire come nessun altro.

“Benvenuti in Italy descrive il rapporto della nostra nazione con il calcio, uno sport che non è solo quello che visto in televisione ma è anche quello fatto per strada, nei campetti di periferia, quello con due porte improvvisate e un campo senza righe. Il calcio è uno sport universale che supera ogni barriera, ogni nazione, ogni lingua, è una passione positiva che fa sorridere e sperare e, come ogni passione positiva, è in grado di riportare la gioia in luoghi in cui si era spenta. Per questi motivi e non  solo sono davvero onorato che la mia canzone compagni il percorso degli Azzurrini”.

Benvenuti in Italy si apre con un’immagine gioiosa dei bambini che giocano in strada sognando Messi e Neymar e prosegue con i cori da stadi, la curva, il sole, l’unione, che si vinca o si perda.

Benvenuti in Italy è per Rocco Hunt un apripista del nuovo progetto discografico di inediti al quale sta lavorando. L’album è in programma tra la fine dell’estate e l’autunno e a proposito della sua pausa dalle scene, Rocco Hunt spiega: “Manco da tantissimo sul mercato ma non sono stato fermo, ho scritto per altri”. 

Rocco Hunt è anche diventato papà ma il 2019 è l’anno che lo vedrà tornare alla sua musica. L’appuntamento è in radio con benvenuti in Italy e con l’album dopo l’estate!

TESTO

Bambini giocano in strada, sognando Messi e Neymar
Correndo dietro a un pallone, in fuga dalla realtà
Dovresti venire qui giù, dove il sole sfuma nel blu
Per campare fanno parkour
Le leggi cattive mai più
Ordiniamo senza menù, cameriere fai tu (ratatata)
Non ballare bene, che con te vicino faccio figuracce (ratatata)
Tu sei così bella, sei protagonista tra mille comparse (yessai)
Alza ’sto bicchiere per chi s’è ne andato e questa sera è assente (ehi, ehi)
Perché in questo mondo se sei troppo buono, ci rimetti sempre (ehi)

Parte un coro dallo stadio, che sente tutta la città
Per te ho fatto mille strade, da adesso in poi non mi ferma niente
Mentre la curva si accende, sotto sto sole caliente
Saremo uniti per sempre, se vinco o se perdo, con te mon amie, ehi
Benvenuti in Italy, ehi
Rint ’o core a squadra mi, ehi
Se non mi dirai di sì, allora c’est la vie, allora c’est la vie, ehi
Benvenuti in Italy, ehi
Religione, calcio e spritz
Ciò che dice questa gente non toccherà la nostra energia

A guardarla da qui la città insieme a te, vorrei fosse in eterno, ehi
Come un goal allo stadio, mentre sono in curva allo scontro diretto, ehi
Mi profumi di strada, perciò non mi servono frasi ad effetto, ehi
Ti accontenti con poco no
Tu per me non sei un gioco
Gli occhi dei bambini di qua, quante cose hanno visto già
Amami se sbaglio nei momenti brutti, ad amare quando è facile son bravi tutti

Parte un coro dallo stadio, che sente tutta la città
Per te ho fatto mille strade, da adesso in poi non mi ferma niente
Mentre la curva si accende, sotto sto sole caliente
Saremo uniti per sempre, se vinco o se perdo, con te mon amie, ehi
Benvenuti in Italy, ehi
Rint ’o core a squadra mi, ehi
Se non mi dirai di sì, allora c’est la vie, allora c’est la vie, ehi
Benvenuti in Italy, ehi
Religione, calcio e spritz
Ciò che dice questa gente non toccherà la nostra energia

Baila, baila, baila, baila, baila
Su una spiaggia o in metropolitana, dentro un bar sperduto di provincia fino a che la notte ricomincia
Baila, baila, baila, baila, baila
Senza tacchi a piedi sulla strada
Balla mentre metti a posto casa
E non fermarti, e non fermarti più

Parte un coro dallo stadio, che sente tutta la città
Per te ho fatto mille strade, da adesso in poi non mi ferma niente
Mentre la curva si accende, sotto ’sto sole caliente
Saremo uniti per sempre, se vinco o se perdo, con te mon amie, ehi
Benvenuti in Italy, ehi
Rint ’o core a squadra mi, ehi
Se non mi dirai di sì, allora c’est la vie, allora c’est la vie, ehi
Benvenuti in Italy, ehi
Religione, calcio e spritz
Ciò che dice questa gente non toccherà la nostra energia

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.