See you yesterday, due adolescenti in viaggio nel tempo per cancellare tracce di odio razziale

Thriller di fantascienza su Netflix ambientato nel quartiere di Brooklyn, con la regia di Stefan Bristol, allievo di Spike Lee e un esilarante cameo di Micheal J. Fox.

5
CONDIVISIONI

C.J. e Sebastian sono due adolescenti prodigi, appassionati di scienze ed amici per la pelle; insieme mettono a punto un sistema molto sofisticato in grado di riportarli indietro nel tempo grazie a degli zaini di trasferimento temporale.

Partito come un semplice progetto da presentare ad una fiera scolastica di fine anno per ottenere una borsa di studio utile all’accesso al Collage, l’esperimento si rivela ben presto l’unico espediente potenzialmente in grado di salvare il fratello di C.J., Calvin, da una terribile sparatoria per mano delle forze dell’ordine, nella quale resterà ucciso.

C.J. e Sebastian, andranno indietro nel tempo più volte al fine di evitare il terribile destino, ma gli esiti saranno altrettanto nefasti: in uno dei loro tentativi sarà Sebastian a perdere la vita e in un altro ancora sarà nuovamente Calvin a morire.

 

Il Cast

il film è diretto da Stefon Bristol, alla sua prima prova nella regia di lungometraggi. Il cast è composto da Eden Duncan Smith nei panni della protagonista Claudette ‘CJ’ Walker, Dante Crichlow che interpreta il migliore amico di CJ Sebastian J. Thomas e Astro nel ruolo del fratello di CJ Calvin Walker.

Nelle scene iniziali del film compare uno splendido Micheal J. Fox nei panni del maestro di C.J. e Sebastian. Gli appassionati del genere apprezzeranno la  sua presenza nel film. Il titolo e il contenuto della pellicola, rimandano infatti in automatico alla trama di Back to the future, Ritorno al futuro del 1985. Nel cameo, Micheal J. Fox scherza con la ragazzina e per un secondo sembra di essere in un nuovo episodio della saga più amata di sempre in compagnia di Marty McFly.

 

Il Film solo sulla piattaforma Netflix

In qualità di suo allievo, il regista Stefon Bristol porta in scena tematiche care al maestro Spike Lee: in particolare la violenza razziale e gli abusi della polizia bianca nei confronti della popolazione nera.

C’è spazio anche per le problematiche tipiche dell’età adolescenziale, oltre al tema della scoperta e dei viaggi nel tempo. La trama di See you yesterday, film fantascientifico di formazione, vuole restituirci la lotta infinita nei sobborghi delle cities tra la speranza di poter cambiare il destino di chi vive nelle periferie urbane e l’accettazione della realtà per quel che è, con l’ineluttabile peso che questo comporta nella formazione di giovani donne e uomini.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.