GTA 6 abbraccia anche Google Stadia, uscita non solo su PS4, Xbox One e PC?

Il nuovo capitolo della serie Rockstar verrà reso disponibile anche per la nuova piattaforma dedicata allo streaming targata Google

28
CONDIVISIONI

Quando si parla di GTA 6 è praticamente impossibile che in giro per il mondo non si drizzino milioni e milioni di antenne. Cosa più che giusta e normale, considerando il fatto che il franchise creato da Rockatsr Games sia stato in grado, nel corso del tempo, di crescere ed evolversi nel migliore dei modi per la sua community, tanto da divenire un vero e proprio punto di riferimento per l’intera industria videoludica orientata sul genere del free roaming. Non sorprende quindi che anche ci si appresta ad affacciarsi per la prima volta nel mercato videoludico punti ad avere un prodotto del calibro di GTA 6 all’interno della propria scuderia (o lineup, se preferite, ndr).

Stiamo parlando di Google Stadia, la nuova piattaforma del colosso statunitense che farà la sua comparsa nel prossimo futuro e che parrebbe orientata a inglobare tra i videogiochi disponibili anche il nuovo capitolo della serie Rockstar. Le indiscrezioni arrivano da Segmentnext e parlano di uno Strauss Zelnick, CEO di Take Two, alquanto entusiasta di supportare la nuova realtà votata allo streaming dei videogiochi, nonostante sia consapevole che realizzare un servizio senza latenza sia molto difficile. Zelnick però sa che Google Stadia ha a disposizione i mezzi tecnici e le risorse umane per farlo, e quindi non ha mancato di saltare anzitempo su un carro che si preannuncia fin dagli albori aspirante alla vittoria.

GTA 6 è solo l’ultimo di una sfilza di prodotti di primissima fascia che si apprestano a dare il loro supporto a Google Stadia: già negli ultimi mesi Ubisoft e Bethesda (e consequenzialmente i vari Assassin’s Creed e Doom) hanno espresso il proprio favore per la nuova piattaforma dedicata allo streaming. Resterà da vedere a questo punto cosa l’E3 2019 riserverà sul fronte delle partnership, con Sony e Microsoft che sembrano essere fin da ora in apprensione in vista dell’esordio della console di Google.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.