Rateizzazione smartphone in caso di recesso: l’ultima normativa

Come comportarsi con le rate smartphone residue in caso di recesso anticipato: quanto predisposto dalla delibera 487/18/CONS di AGCOM

5
CONDIVISIONI

Come comportarsi con le rate smartphone in caso di recesso da un operatore telefonico? L’AGCOM ha deciso di chiarire in modo esaustivo quanto disposto dalla delibera 487/18/CONS, in cui sono descritte le linee guida circa le spese di dismissione e trasferimento delle utenze telefoniche.

Secondo l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni l’utente, nel momento in cui sottoscrive un contratto di rateizzazione (che si tratti di un servizio o di un prodotto non fa alcuna differenza), esprime contestualmente una volontà che va mantenuta a prescindere che decida o meno, nel frattempo, di recedere in anticipo dal proprio contratto. Questo significa che il gestore telefonico dovrà impegnarsi a mantenere attiva la proposta di rateizzazione stipulata all’origine, a meno che non sia l’utente a richiedere di saldare in un’unica soluzione la somma delle rate residue.

Fino a questo momento i vari produttori, in caso di recesso anticipato, predisponevano in automatico il pagamento in un’unica soluzione, nell’immediato. La delibera 487/18/CONS di AGCOM, invece, prevede che la rateizzazione originale non subisca modifiche nemmeno in caso di recesso anticipato dell’utente dal contratto, ed inoltre che il gestore telefonico fornisca al proprio cliente un’informativa che lo metta al corrente della possibilità, al momento stesso della stipula contrattuale, di effettuare il pagamento in un’unica soluzione delle rate residue, senza doverlo obbligatoriamente fare al momento di un eventuale recesso anticipato.

Ci è sembrato utile per voi e doveroso per noi informarvi circa quanto predisposto dalla delibera 487/18/CONS di AGCOM, visto che saranno molti i nostri lettori ad aver optato per la rateizzazione smartphone presso i vari provider telefonici (è giusto informarsi su quelli che sono i propri diritti, secondo la normativa vigente in materia, cosa che spesso viene ignorata a proprio svantaggio). Se avete dubbi, non avete che da chiedere attraverso il box dedicato che trovate qui sotto.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.