Il consiglio di Francesco Gabbani a Mahmood per la finale dell’Eurovision: “Divertiti”

Francesco Gabbani ha calcato il palco dell'ESC e sa bene cosa si prova! Ecco cosa dice a Mahmood alla vigilia della finale.

1
CONDIVISIONI

Francesco Gabbani ha un consiglio per Mahmood alla vigilia della finale dell’Eurovision Song Contest, è quello di divertirsi senza pensare ad altro. L’esperienza europea è sicuramente impegnativa per i cantanti in gara ma è altrettanto imprevedibile il risultato finale nella classifica conclusiva. L’Eurovision infatti si basa su una classifica decretata in modo particolare: il Paese di origine del cantante non può votare per il suo rappresentante ma può votare per tutti gli altri.

Nel caso di Mahmood, quindi, l’Italia non potrà sostenerlo e dovrà fare affidamento esclusivo sul televoto degli altri Paesi in gara.
A decretare la classifica finale è anche il voto delle diverse giurie che in ogni Paese assegneranno dei punti a tutte le canzoni. Sulla base dei punteggi delle giurie viene stilata una prima classifica che potrà poi essere completamente ribaltata dal giudizio del televoto.

Francesco Gabbani ha vissuto sulla sua pelle quel meccanismo di voto, due anni fa con Occidentali’s Karma. Si classificò al sesto posto e vinse il Portogallo con Salvador Sobral e la sua Amar pelos dois. Alla vigilia della serata finale, l’unica serata nella quale l’Italia si esibirà con la sua Soldi visto che non compete nelle due semifinali, il consiglio di Francesco Gabbani è quello di divertirsi e di fare tesoro di un’esperienza unica che, a di là del risultato, rimarrà importante.

Intervistato da Radio Italia, Gabbani ha lasciato un messaggio a Mahmood: “Visto che l’ho vissuta anch’io, il consiglio più grande che posso darti è divertiti, divertiti, divertiti, perché è la cosa che conta di più quando si è sul palco e vivitela come una gran bella esperienza, con la responsabilità di sapere che stai rappresentando la musica italiana nel 2019”.

Gabbani intanto ha fatto il suo ritorno in radio con il nuovo singolo, È un’altra cosa, che anticipa l’album in lavorazione.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.