Beverly Hills 90210 perde pezzi importanti ancor prima di cominciare: colpa di due attrici?

Un "dramma dietro le quinte" del revival di Beverly Hills 90210: ci sono già i primi addii a pochi mesi dalla première di agosto

Dopo la presentazione agli Upfront di Fox per il palinsesto 2019/2020, scoppia il primo caso intorno al reboot di Beverly Hills 90210: a quanto pare, infatti, la serie ha già perso il suo showrunner e alcuni capo sceneggiatori impegnati nel progetto, forse a causa di dissidi con due attrici del cast.

A riportarlo in esclusiva è Variety, che spiega come Beverly Hills stia perdendo pezzi importanti ancor prima di iniziare. I tempi sono molto stretti, la première ci sarà prima dell’estate, per questo si è provveduto a nominare un nuovo capo sceneggiatore.

Annunciato lo scorso marzo, il reboot sarà in onda su Fox il 7 agosto con tutti i membri del cast originale Jason Priestley, Shannen Doherty, Jennie Garth, Ian Ziering, Gabrielle Carteris, Brian Austin Green e Tori Spelling, meno il compianto Luke Perry mancato a marzo per un ictus. Proprio due membri del cast, e in particolare due donne, sarebbero all’origine dei contrasti che hanno portato all’addio dello showrunner Patrick Sean Smith e di altri sceneggiatori.

Ecco quanto riporta Variety sul caso, parlando di un “dramma dietro le quinte”:

Lo showrunner Patrick Sean Smith e diversi scrittori senior hanno abbandonato la serie di sei episodi, che si intitola “BH90210”. La ragione esatta dell’esodo non è chiara. Una fonte ha detto che la disputa era dovuta alle interferenze di due delle attrici principali dello show, mentre un’altra ha notato che gli scrittori erano scontenti di uno dei dirigenti che supervisionavano il progetto.

Le premesse, quindi, non sembrerebbero delle migliori. Ad ogni modo, si è subito provveduto ad integrare la perdita nella sala degli scrittori. Paul Sciarrotta è stato nominato nuovo showrunner insieme ai creatori della serie, Chris Alberghini e Mike Chessler: sotto contratto con la CBS Television Studios, che sta producendo la serie, a Sciarrotta è affidata la guida degli sceneggiatori del reboot, che sarà una sorta di scripted-reality sulla vita dei protagonisti alle prese col ritorno sul set nei panni dei loro personaggi in Beverly Hills. Un esperimento di meta-tv che per ora continua ad entusiasmare il pubblico nostalgico della serie cult degli anni Novanta, anche se l’ipotesi di un sequel sulle vite di Brenda, Brandon, Kelly, Andrea, Donna, Steve e David oggi sarebbe stata sicuramente più apprezzata.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.