Terminate le riprese dell’ultima stagione di Criminal Minds, l’addio del cast e la lettera commovente di Joe Mantegna

L'ultima stagione di Criminal Minds è terminata: le riprese sono state completate e il cast sta dicendo addio alla serie con inevitabile commozione

2
CONDIVISIONI

L’ultima stagione di Criminal Minds non ha ancora una data di debutto su CBS ma le riprese degli episodi finali sono terminate: di fatto, il cast ha già detto addio al set della serie, che si congederà dal pubblico dopo 15 stagioni tra il 2019 e il 2020.

CBS ha deciso di rinnovare la serie per un capitolo finale più breve, composto da soli 10 episodi, che rappresentasse però una conclusione degna per uno dei suoi titoli più popolari, con un’ultima grande caccia ad un serial killer più pericoloso ed inquietante dei precedenti.

Il cast ha appena lasciato il set con grande emozione dopo aver girato il finale di serie dal titolo And in the end (E alla fine) – scritto dall’attrice Kirsten Vangsness, interprete di Penelope Garcia, insieme alla showrunner Erica Messer.

Alcuni di loro hanno voluto raccontare sui social la difficoltà di dire addio a quella che è diventata la propria casa per anni. A partire da Joe Mantegna, che ha interpretato il protagonista David Rossi dalla terza stagione: il volto simbolo della serie ha ripensato al tempo trascorso nello show in un messaggio postato su Twitter nel suo ultimo giorno di riprese, una sorta di lettera aperta al pubblico e ai suoi compagni di viaggio per rendere omaggio alla sua avventura professionale più lunga. Nelle sue parole, sebbene senza nominarlo, c’è anche un ricordo dell’ex costar Blake Heron, morto a settembre del 2017 all’età di 35 anni.

Non posso fare a meno di riflettere con stupore su quella che è stata un’esperienza davvero meravigliosa. Come sapete sono arrivato a spettacolo già in produzione. Sono stato accolto dal cast e dalla troupe sin da subito, mi hanno fatto sentire parte del team primo giorno. I successivi 12 anni sono stati una corsa sfrenata e meravigliosa. Sì, mi mancherà interpretare David Rossi e mi mancherà la straordinaria sceneggiatura che lo ha portato in vita, ma più di ogni cosa mi mancherà vedere i miei compagni di cast e la nostra fantastica troupe ogni giorno. Può sembrare un cliché dire che siamo come una famiglia, ma è profondamente vero. In 15 stagioni siamo tutti cresciuti diventando un po’ più vecchi, ma si spera anche un po’ più saggi. Abbiamo riso insieme, pianto insieme e come ogni famiglia abbiamo perso dei membri lungo la strada. Qualcuno si è sposato, qualcuno ha divorziato, qualcuno ha avuto figli, qualcuno più di uno. Qualcuno della nostra famiglia è andato in altre serie e verso nuovi lavori e, sfortunatamente, qualcuno lo abbiamo perso perché è volato in cielo. Mentre impacchetto tutte le mie cose e carico l’auto, sono soddisfatto di ciò che abbiamo realizzato e orgoglioso del lavoro fatto. La vita di un attore cambia continuamente. Alla fine dobbiamo tutto a voi, ai fan, per essere stati i più leali, accomodanti e appassionati che avremmo mai potuto desiderare, grazie per esserci.

La stessa lettera è stata condivisa dalla sua costar Paget Brewster, che lo ha ringraziato per essere diventato “il capitano della nostra nave Criminal Minds quando ci siamo persi in mare e spaventati: Joe, tu sei il mio mentore, la mia ispirazione e il mio amico“.

Commovente anche il saluto di Aisha Tyler, entrata nel cast solo qualche anno fa, a partire dall’undicesima stagione, per interpretare Tara Lewis, debuttando poi anche alla regia: ripensando al tempo trascorso sul set, l’attrice ha anche riflettuto sul successo della serie.

È una giornata surreale, siamo tutti abbracciati, ci si stringe un po’ più a lungo di prima, ringraziandoci l’un l’altro per il duro lavoro (…) Questo è stato il primo dramma in prima serata che ho fatto per più di una stagione. Dove ho diretto il mio primo episodio televisivo, dove ho preso la mia Director’s Guild of America Carta. Mi sono fatta tanti buoni amici qui, ho imparato tanto, ho riso così tanto. Continuiamo a ricordarci l’un l’altro di quanto siamo fortunati, che corsa straordinaria sia stata, che collezione speciale di persone talentuose e laboriose sia. Che gioia e privilegio far parte di questa squadra straordinaria. Le persone spesso mi chiedono perché Criminal Minds è stato così popolare in tutto il mondo per così tanto tempo, specialmente considerando l’argomento tetro. Dico sempre che è perché le persone sono confortate dalla consapevolezza che un brillante team di professionisti appassionati lavora giorno e notte per mantenere tutti noi al sicuro. Siamo solo uno show televisivo, ma quelle persone esistono nel mondo reale e sono così incredibilmente onorata di aver avuto anche una minuscola opportunità di rappresentare i laboriosi uomini e donne dell’FBI.

View this post on Instagram

Today is my last day of taping at @crimmindscbs. It’s a surreal day. Everyone hugging, holding on a little longer than before. Thanking each other for the hard work, laughing about the tough times, tearing up over the good ones. Making as many memories on this one day as we can — trying to make as many memories as were made over the last decade and a half in just twelve hours. It’s impossible but we’re trying.⁣ ⁣ Criminal Minds has truly changed my life. This was the first prime-time drama I did for more than one season. Where I directed my first episode of television, where I got my @directorsguildofamerica card. I‘ve made so many good friends here, learned so much, laughed so hard.⁣ ⁣ We all keep reminding each other of how lucky we are, what an extraordinary ride this has been, what a special collection of talented and hardworking people it is. What a joy and privilege to be a part of this extraordinary team. ⁣ ⁣ People often ask why Criminal Minds has been so popular around the world for so long, especially considering the dark subject matter. I always say it’s because people are comforted by the knowledge that a brilliant team of dedicated professionals are working around the clock to keep the rest of us safe. We are just a television show but those people do exist in the real world. I am so incredibly honored to have had even the slimmest opportunity to represent the hardworking men and women of the FBI, who dedicate their lives to the safety of others, and who now, more than ever, are under attack and deserve our recognition and support.⁣ ⁣ Our producer and FBI tech adviser Jim Clemente (@efbeye), who worked at the real #BAU, told us that when CM first came on there were very few college programs focused on forensic psychology, and now every major university offers one. We can’t take credit for that here, but it is a privilege to represent this important work, and the great and dedicated professionals of the real-life BAU. They are out there doing critical work every single day, and it has been a true honor to tell their stories.⁣ ⁣ BTW the cool CM rings are from our own @ajcook. Check out my story for more from today. It’s been a ride.⁣ ⁣ #wheelsup

A post shared by Aisha Tyler (@aishatyler) on

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.