Non convince il regalo dopo le rimodulazioni Wind di giugno 2019: tre punti da trattare

Proviamo a concentrarci sulle novità che stanno trapelando in questo periodo a proposito degli aumenti Wind

4
CONDIVISIONI

Da alcuni giorni a questa parte tengono banco le rimodulazioni Wind. Oltre al fatto che a partire dal mese di giugno assisteremo ad alcuni aumenti, con cui ad esempio specifiche Wind Smart costeranno circa 2 euro in più (potete approfondire con il nostro articolo di ieri), bisogna ricordare a tutti che tra un mese esatto dovremo fare i conti con costi extra. Basti pensare quelli riguardanti l’utilizzo di giga extra qualora dovessimo esaurire quelli disponibili nel pacchetto, fino ad arrivare ad altri 0,99 euro da pagare in più al momento della ricarica, nel caso in cui non dovessimo avere credito sufficiente quando scatterà il rinnovo della promozione.

Come evidenziato da Monbomobileweb in queste ore, ci sono già delle contromisure alle rimodulazioni Wind, nel senso che la compagnia telefonica ha concepito un regalo per tutti coloro che a breve dovranno fronteggiare un rincaro. In particolare, segnalazioni parlano di 30 GB che si potranno sfruttare in tre mesi senza alcun costo aggiuntivo. Fatta eccezione ovviamente per quelli che rientrano nel discorso dei rincari in questo periodo.

Detto questo, ci sono almeno tre ragioni che stanno facendo storcere il naso agli utenti in queste ore. In primo luogo, l’omaggio determinato dalle rimodulazioni Wind può essere sfruttato solo recandosi presso uno store. In seconda istanza, come accennato in precedenza, il regalo sarà disponibile solo nei prossimi tre mesi, mentre con altre compagnie telefoniche il bonus in questione solitamente dura almeno un anno. Infine, sempre stando a quanto riportato da alcuni utenti, pare che alcuni negozianti richiedano una ricarica di 50 euro per attivare i 30 GB extra.

Staremo a vedere nei prossimi giorni se ci saranno ulteriori valutazioni per quanto concerne le rimodulazioni Wind da parte della compagnia telefonica, considerando che quanto trapelato finora certo non abbia soddisfatto il pubblico italiano.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.