La sorpresa di Marco Mengoni al Policlinico di Bari per una vista ai piccoli pazienti di Oncoematologia (foto)

Arriva la sorpresa di Marco Mengoni al Policlinico di Bari con una visita ai pazienti di Oncoematologia pediatrica.

Arriva la sorpresa di Marco Mengoni al Policlinico di Bari. L’artista di Ronciglione è attualmente impegnato con il tour di supporto ad Atlantico, ma ha trovato un momento per visitare i piccoli pazienti del reparto di Oncoematologia pediatrica della struttura pugliese.

Marco Mengoni ha così mantenuto la promessa fatta nei giorni precedenti al Capodanno a Bari, in cui aveva parlato della possibilità di una visita in reparto che poi ha fatto nei giorni in cui ha raggiunto il capoluogo pugliese per i concerti legati al suo ultimo album.

Queste le parole con le quali Marco Mengoni ha salutato i piccoli pazienti che hanno passato un’ora in sua compagnia. L’artista ha così firmato il murales.

“Buone vite a tutte le anime invisibili che compongono questo pianeta invisibile – ha scritto Mengoni – Siete i guerrieri dei giorni di oggi. Tanta forza. Tanta, tanta”

Nel corso della visita, Mengoni si è intrattenuto con i familiari dei pazienti e con ognuno di loro, che ha voluto incontrare personalmente durante la sua visita in ospedale.

In queste settimane, Marco Mengoni sta ultimando le date che ha pensato per il supporto di Atlantico. La tournée arriverà anche all’Arena di Verona per le uniche date outdoor della prima leg dei concerti, che continueranno anche in estate attraverso delle date molto speciali per le quali sono ancora in vendita gli ultimi biglietti. L’artista è attualmente in radio con Muhammad Ali, ultimo singolo da Atlantico dopo Buona vita, Voglio e Hola (I Say) in duetto con Tom Walker.

Qui di seguito, le immagini della visita di Marco Mengoni al Policlinico di Bari, nella quale ha incontrato i pazienti di Oncoematologia.

"Qui si vince o si perde in un attimo,
Siamo tutti Muhammad Ali
Sto Bene o Male tutti i giorni
Ad incassare la vita…

Pubblicato da Apleti Onlus su Martedì 14 maggio 2019

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.