Il trailer di A Plague Tale Innocence ci prepara all’uscita del videogioco più intrigante di maggio 2019

Nel 1349, la Peste Nera metterà in ginocchio il Regno di Francia. Riusciremo a sopravvivere a questo mondo duro e crudele nei panni di due giovani fratelli?

4
CONDIVISIONI

A Plague Tale Innocence si prepara finalmente al suo debutto sul mercato. Il nuovo videogioco firmato dai talentuosi ragazzi di Asobo Studio è infatti atteso nei negozi domani, 14 maggio 2019, nelle versioni PC, PlayStation 4 e Xbox One. Un progetto che, nonostante la presenza di RAGE 2 sia di assoluto richiamo, va ad imporsi come quello più intrigante tra le release in poligoni e pixel del mese in corso. E che oggi, a 24 ore dal lancio, si mostra ancora una volta in video, da gustare in tutta la sua bellezza – e nei suoi due minuti di durata – cliccando sul tasto Play in calce.

Il team di sviluppo, appoggiato dal distributore italiano Halifax, ha quindi pubblicato il trailer di lancio nella lingua di Dante di A Plague Tale Innocence. Mettendo sul piatto quegli elementi che, se tutto andrà come deve, pennelleranno un gioco unico nel suo genere, intenzionato a trascinarci nelle atmosfere della Francia medioevale protagonista delle vicende. A Plague Tale Innocence, come ricorda il comunicato stampa ufficiale, narra una triste ed emozionante storia e presenta un gameplay che amalgama perfettamente le caratteristiche dei generi Action e Adventure. Il giocatore seguirà le appassionanti peripezie di Amicia e di suo fratellino Hugo, nel tentativo di sopravvivere ad un mondo duro e crudele tormentato dalla guerra e dalla Peste Nera. In fuga dalla temibile Inquisizione e circondati da perturbanti orde di ratti, i due fratelli sicuramente non rimarranno illesi da questo tortuoso viaggio.

Starà a noi, pad alla mano, accompagnarli in una narrazione che già da ora pare sontuosa ed immersiva. A Plague Tale è un action-adventure in terza persona, pesantemente incentrato sulla trama e scandito da momenti stealth che ricordano con disinvoltura alcuni grandi classici del genere come The Last of Us – nonostante il titolo Asobo sia comunque caratterizzato da un’estetica e un contesto ambientale ben diversi.  La storia inizia nel 1349. Il Regno di Francia è vittima della temibile Peste Nera, lasciando spazio all’orrore e alla disperazione di un crescendo drammatico che porterà la giovane quattordicenne Amicia a dover fuggire da proprio villaggio, lasciando alle spalle i suoi amici e parenti più cari. Tuttavia non sarà sola: al suo fianco ci sarà infatti il piccolo Hugo, affetto da una malattia non meglio identificata. Sarà questo il motivo per cui i cavalieri dell’inquisizione sembrano dargli la caccia senza sosta, uccidendo chiunque si frapponga a loro?

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.