Diverso da come lo immaginavamo l’ASUS Zenfone 6: il video rivelatore

Potrebbe non adottare il pop-up a scorrimento l'ASUS Zenfone 6, ma proporsi come qualcosa di straordinario

27
CONDIVISIONI

Le prime immagini relative alle cover dell’ASUS Zenfone 6 avevano gettato un po’ d’ombra su quello che sarebbe stato il comparto fotografico posteriore del top di gamma taiwanese. Il device potrebbe adottare un doppio sistema di slider, in modo da far apparire, attraverso lo scorrimento del terminale verso l’alto, lo speaker stereo, e la fotocamera frontale con uno scorrimento verso il basso.

Lungo il bordo inferiore non avrete difficoltà a scorgere l’USB-C ed il jack per le cuffie da 3.5mm, mentre sul versante posteriore trova posto una doppia fotocamera principale disposta in senso orizzontale, giusto al centro del telefono, ed il flash LED collocato in posizione laterale, più defilata. Al di sotto del comparto fotografico trova alloggio il sensore per le impronte digitali, che, secondo questa interpretazione, non sarebbe innestato sotto lo schermo, cosa divenuta ormai quasi uno standard per i top di gamma.

Se le indicazioni della fonte dovessero rivelarsi veritiere, ci troveremmo in presenza di un portabandiera fuori dagli schemi, contraddistinto da un doppio slider a scorrimento superiore ed inferiore, e che quindi non necessiterebbe di notch, fori o piccoli pop-up per il contenimento della fotocamera frontale (cosa adottata, con ogni probabilità, dal OnePlus 7 Pro).

L’ASUS Zenfone 6 sarà presentato a Valencia il prossimo 16 maggio, con in dotazione una batteria da 5000mAh, una doppia fotocamera posteriore con sensori da 48 + 13MP, ed equipaggiato dal processore Snapdragon 855, come ogni portabandiera che si rispetti. L’idea di un sistema a doppio scorrimento non ci dispiace affatto, specie se ben collaudato come immaginiamo l’azienda si sarà premurata di fare, laddove sia realmente questa la soluzione sposata dall’OEM (non possiamo ancora confermarlo). Se tutto andasse come indicato dalla fonte, l’ASUS Zenfone 6 riuscirebbe davvero a distinguersi dagli altri top di gamma, specie se proposto ad un prezzo concorrenziale.

Segui gli aggiornamenti della sezione Asus ZenFone 4 sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.