Spunta un altro bug per l’Asus ZenFone 3 con la rubrica di WhatsApp

Esaminiamo alcune segnalazioni spuntate in Rete proprio in questi giorni per il pubblico italiano

12
CONDIVISIONI

Torniamo a parlare oggi 7 maggio di un modello ancora molto popolare in Italia, vale a dire il cosiddetto Asus ZenFone 3, considerando il fatto che da alcuni giorni a questa parte molti utenti affermano di riscontrare un problema con WhatsApp. A differenza di quanto riportato poco più di un anno fa sulle nostre pagine, il riferimento qui non cade sulla mancata ricezione delle notifiche, il che rende già di suo più complicata l’interazione coi nostri contatti, quanto sull’anomalia che investe in modo diretto proprio la rubrica.

Nello specifico, in tanti fanno sapere che accedendo a WhatsApp con il proprio Asus ZenFone 3 in queste ore, il device non sia più in grado di leggere i nomi dei contatti memorizzati in rubrica. Al loro posto apparirebbe il numero di telefono, rendendo difficoltosa l’associazione tra la foto del profilo e la persona collegata. Una questione spinosa, dunque, per chi utilizza la nota app di messaggistica con una certa frequenza e che, ad oggi, non ha una soluzione ufficiale comunicata dal produttore asiatico.

Qualche dritta ve la posso ugualmente dare. Ad esempio, in alcuni casi pare essere solo un problema temporaneo, in altre potrebbe rivelarsi sufficiente il riavvio del vostro Asus ZenFone 3. Infine, in casi estremi non potrete far altro che disinstallare l’applicazione, per poi reinstallarla. Ricordate in quel caso di procedere con il backup, per evitare di andare incontro a brutte sorprese in questo particolare contesto. Difficilmente otterremo una risoluzione tramite l’aggiornamento di WhatsApp.

Insomma, fate molta attenzione a quest’altra novità non così gradita per chi si ritrova con un Asus ZenFone 3, in attesa di capire se ci saranno interventi più decisi per mettersi alle spalle il bug che in alcuni casi non prevede la lettura dei nomi che in passato avevamo salvato in rubrica.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.