False le informazioni sulla batteria dell’iPhone XR: conflitto tra Apple e “Which?”

Da esaminare bene l'ultima disputa che vede protagonista Apple, in merito alla batteria del suo device 2018

14
CONDIVISIONI

Da alcuni giorni a questa parte si è venuto a creare un vero e proprio conflitto tra Apple ed il gruppo denominato “Which?“, per quanto riguarda la batteria del cosiddetto iPhone XR. In questi giorni abbiamo parlato del device soprattutto dal punto di vista commerciale, come abbiamo avuto modo di riscontrare con le offerte Euronics tramite l’apposito articolo. Oggi 6 maggio, però, tocca concentrarsi su un altro aspetto che potrebbe interessare sia i potenziali acquirenti del device, sia chi ha già deciso di portarselo a casa.

In queste ore, infatti, possiamo concentrarci sulle statistiche fornite da Apple e da questo staff per quanto concerne le ore di conversazione che lo stesso iPhone XR consente agli utenti con un ciclo di ricarica. L’accusa è abbastanza pesante, perché se da un lato il colosso di Cupertino fa sapere che il dispositivo riesce a raggiungere la soglia delle 25 ore, a detta di “Which?” il device supera appena le 16 ore. L’azienda fa sapere che il test dovrebbe specificare le condizioni dello smartphone ed il modo in cui la “prova” sia stata condotta dal gruppo a tutela dei consumatori del Regno Unito.

La replica non si è fatta attendere, affermando che il modello in questione fosse nuovo di zecca e, al contempo, il test sia partito subito dopo aver completato una carica completa dello stesso iPhone XR. Dal rapporto completo, disponibile per tutti in Rete, emerge che con Samsung, Sony e Nokia avvenga il caso opposto, nel senso che la capacità della batteria venga sottostimata.

Staremo a vedere nei prossimi giorni se ci saranno delle conseguenze per queste “scomode verità” che sono venute alla luce nel corso degli ultimi giorni con iPhone XR, o se la cosa finirà presto nel dimenticatoio. Quali sono le vostre sensazioni sulla batteria del device?

Segui gli aggiornamenti della sezione iPhone X sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.