Tra chi ha installato EMUI 9 su Honor 9 e chi è rimasto fuori: alcuni chiarimenti

Informazioni specifiche sul download di un pacchetto software che sta facendo discutere tanto

5
CONDIVISIONI

Continua ad essere ancora molto calda la questione relativa all’installazione del recente aggiornamento con EMUI 9 e Android Pie per Honor 9, al punto che oggi 3 maggio occorrono ulteriori chiarimenti dopo il punto della situazione condiviso coi nostri lettori pochi giorni fa sul nostro magazine. Come stanno esattamente le cose in questo periodo? Tantissime le domande senza risposta da parte di chi ha portato a termine il download del pacchetto software, ma anche di chi ancora non ha fatto questo passaggio.

Occorre scindere il discorso in due grossi blocchi, a seconda del target di riferimento. Da un lato abbiamo chi ha già scaricato il firmware. A loro posso dire che la situazione si è tutto sommato stabilizzata, al punto che in questi ultimissimi giorni lo stesso Honor 9 non ha fatto emergere particolari anomalie. Il problema più grande resta il riavvio in recovery al momento del download, ma arrivati a questo punto o avete installato con successo, o non potete più ritornare a quel punto. Insomma, superato l’ostacolo principale, dovreste essere a cavallo.

Discorso diverso per chi ancora non ha affrontato la questione. Come accennato, al momento l’aggiornamento con EMUI 9 per Honor 9 risulta ritirato e non c’è modo di procedere con il download. Ad oggi non ci sono tempistiche precise ed ufficiali in grado di chiarire la situazione, ma è probabile che nel giro di un mesetto la vicenda si possa sbloccare una volta per tutte. Difficile dire se con o senza EMUI 9.1 in base a quanto raccolto.

Insomma, un chiarimento doveroso per i tanti utenti che hanno installato l’aggiornamento in questione per Honor 9, ma anche per chi non ha ancora avuto la possibilità di fare questo passo. Fateci sapere che tipo di esperienza state vivendo con lo smartphone, in modo da esaminare al meglio la vicenda.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.