Sugli attenti i Samsung Galaxy S7 Edge TIM: spunta il pacchetto XXS4ESC1

La patch di marzo 2019 innestata sui Samsung Galaxy S7 Edge brand TIM col pacchetto XXS4ESC1

9
CONDIVISIONI

Si riprende ciò che è suo il Samsung Galaxy S7 Edge brand TIM, accodandosi ai modelli che avevano già ricevuto l’aggiornamento con la patch di sicurezza di marzo 2019, che potrebbe sembrare ad alcuni un po’ stantio, ma che in realtà costituisce un buon passo in avanti per gli esemplari in questione (sappiamo che il gestore blu, al di là di tutte le sue qualità, non è un campione di velocità in termini di rilasci software). Il pacchetto ha PDA G935FXXS4ESC1, CSC G935FTIM4ESC1 (a dimostrazione del fatto che si sta parlando proprio del brand TIM), CHANGELIST 14843133 e build date risalente al 4 marzo scorso.

Potete scaricare l’upgrade da questo indirizzo (live.samsung-updates.com), ed installarlo tramite il tool non ufficiale Odin (una procedura che molti di voi avranno compiuto decine e decine di volte, ma che sconsigliamo ai meno esperti per le ragioni che ormai tutti conosciamo bene). Vista la comparsa del pacchetto nel database sopra menzionato, sarà questione di pochissimo tempo prima che l’aggiornamento venga rilasciato via OTA (cosa che potrebbe già anche essere avvenuta). Verificate la disponibilità del nuovo upgrade dalle impostazioni generali, e procedete alla sua installazione subito dopo (i vostri dati personali non saranno cancellati, ma sarebbe meglio effettuare un backup preventivo, specie se intendete mettere al sicuro eventuali contenuti da poco salvati in memoria, che mancano alla vostra copia precedente).

Ricordate pure che dalla patch di aprile 2019 in poi per i Samsung Galaxy S7 (tutti, non soltanto questo marchiato TIM) riceveranno gli aggiornamenti successivi con cadenza trimestrale, e non più mensile, data l’età maturata dall’esemplare. Un momento che avremmo preferito non vedere arrivare mai, ma che fa parte del ciclo naturale dei dispositivi mobili, passati tre anni dal lancio. Godetevi nel frattempo questo upgrade, del domani poi vedremo.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.