A pioggia la beta EMUI 9.1 su smartphone Huawei e Honor il 23 aprile: P20, Mate 9 e non solo coinvolti

Programma sperimentale partito per molti device in Cina, gli aggiornamenti propedeutici per partecipare alla beta

29
CONDIVISIONI

Una vera e propria carrellata di beta EMUI 9.1 sta colpendo un numero considerevole di smartphone Huawei e Honor in queste ore. La fase sperimentale della nuova interfaccia utente, come sempre, compie i primi passi in Cina ma ci sono concrete possibilità che l’adeguamento in test riguardi(nel giro di poco tempo) altrettanti modelli altrove. In questo approfondimento, parleremo in modo particolare della serie Huawei P20, di quella del Mate 9 e anche di Honor 10 e Honor 9.

Partiamo dalle prime fasi test di EMUI 9.1 proprio su Huawei P20: gli esemplari coinvolti sono naturalmente sia quello standard che quello Pro. Per fare richiesta di partecipazione a questo momento di sviluppo ulteriore del software, si dovrà avere a bordo del device il firmware  EMUI 9.0.0.184 o versione successiva, mentre il pacchetto in arrivo (nella sua versione non definitiva naturalmente) dovrebbe essere il 9.1.0.310.

Cosa bolle in pentola al contrario per i Huawei Mate 9? Sempre in Cina, la beta EMUI 9.1 è richiedibile se il dispositivo è aggiornato all’update EMUI 9  9.0.1.161 / 9.0.1.162 o versioni successive. Di contro, il pacchetto  in arrivo sarà quello 9.1.0.180 o anche superiore . I device della serie per i quali gli sviluppatori hanno messo a disposizione il pacchetto sperimentale sono il  Mate 9, il Mate 9 Pro e il Mate 9 Porsche Design.

Le sorprese del dopo Pasqua non finiscono qui e la sperimentazione dell’aggiornamento EMUI 9.1 coinvolge anche i device Honor. Come è giusto che sia, i primi device coinvolti sono Honor 10 e Honor V10. Prerequisito necessario per la partecipazione alla beta è il firmware 9.0.0.184 a bordo del device. Al momento dell’attualizzazione invece, il  rilascio sarà racchiuso nel pacchetto 9.1.0.310 o firmware successivo. Spazio infine pure a questo importante passo in avanti per i modelli Honor 9, Honor V9 e Honor 8X. Anche in quest’ultimo caso, per entrare nella fase di test, bisognerà avere a bordo del proprio smartphone il pacchetto minimo 9.0.1.163. A  seguito della release, al contrario, s otterrà il firmware 9.1.0.200 o anche qualcun altro successivo.

Tanta carne a cuocere dunque per device Huawei e Honor in attesa di EMUI 9.1. Come già specificato, il via alla base beta oltre i confini cinesi non dovrebbe tardare: occhio dunque ai nostri prossimi approfondimenti sull’ultima interfaccia software del produttore.

Commenti (5):
gherardo

Ho mate9:
la gestione della galleria prima era ottima, ora è pessima, non si riesce più ad ordinare con criterio e per il mio lavoro è una bella rogna. Un passo indietro eclatante.

lortur

Tutto bello, ma preferivo la vecchia gestione degli album nella galleria. Non riesco ad ordinarli e spostarli come prima.
Ho un honor 9

Demian

Every phone! Every single phone will recieve the new EMUI version! I repeat, every single phone except Huawei P Smart… Thank you.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.