Homecoming di Beyoncé è anche un album live dai concerti al Coachella, uscito a sorpresa col film su Netflix (audio)

Queen Bey sorprende ancora: ecco l'audio di tutte le tracce di Homecoming di Beyoncé, un album live dai concerti al Coachella 2018 uscito insieme al film su Netflix

22
CONDIVISIONI

Homecoming di Beyoncé è un progetto molto più ampio di quanto si potesse immaginare. Con un’uscita a sorpresa, come ormai è solita fare negli ultimi anni, Queen Bey ha spiazzato nuovamente il suo pubblico lanciando anche un album live dal concerto al Coachella 2018. Il disco, dal titolo Homecoming: The Live Album, è apparso a sorpresa su tutte le piattaforme streaming mercoledì 17 aprile, nello stesso giorno in cui Netflix ha rilasciato il docufilm Homecoming girato proprio durante i due live di Beyoncé al Coachella lo scorso anno.

La performance epica che Beyoncé tenne nei due weekend del Festival di Indio nell’aprile 2018 resta così immortalata tanto nel progetto visivo realizzato per Netflix quanto nelle tracce audio del nuovo album live. Un modo non solo per monetizzare quel grande evento, ma anche per fissarlo come una pietra miliare nella storia di Beyoncé e della musica dal vivo, come già aveva fatto la stampa specializzata che l’aveva definito un evento senza precedenti e l’ennesima, definitiva consacrazione di Queen Bey come la miglior performer vivente. E non solo: a fare la storia è stato anche il suo primato di unica donna di colore ad essere headliner della kermesse, la prima afroamericana in cartellone come artista di punta del Coachella Valley Music and Arts Festival. Proprio in virtù dell’importanza simbolica di questo primato, Beyoncé ha reso onore alla black culture con uno show ricco di riferimenti politici e culturali, visivamente grandioso e scenograficamente ricchissimo.

L’eredità di quello che fu il ritorno sul palcoscenico di Beyoncé dopo la maternità gemellare è rimasta così scolpita nella memoria collettiva e nella storia del Coachella che addirittura il palco usato dalla Knowles nel 2018 è presente anche nell’edizione di quest’anno, esposto come una vera opera d’arte, una sorta di monumento a memoria di uno degli show più iconici di sempre. E proprio per la sua portata simbolica, Homecoming: The Live Album non è stato diffuso in esclusiva solo su Tidal come avvenuto con le ultime uscite di Beyoncé, ma è stato distribuito su tutte le principali piattaforme di streaming, tra cui Apple Music, Spotify e Google Play.

Il disco non racchiude solo la scaletta realizzata da Beyoncé al Coachella, arricchita anche dalla reunion con le Destiny’s Child, ma anche due bonus track, Before I Let Go delle Destiny’s Child e I Been On. Si tratta del primo disco che Beyoncé ha pubblicato dalla sua ultima release a sorpresa, l’album del 2016 Lemonade e il successivo album congiunto con il marito Jay-Z, Everything Is Love, nel 2018, durante il loro tour congiunto che è passato anche dall’Italia con i concerti di Milano e Roma.

Ecco l’audio.

Il documentario omonimo è un’esclusiva di Netflix di cui Beyoncé ha curato anche la regia e che oltre alle esibizioni sul palco in circa 40 brani include riprese dal backstage, durante le prove e i momenti di relax della cantante mostrando anche la costruzione di uno spettacolo così complesso e variegato: “un film di Beyoncé“, così lo presenta Netflix, che dal 17 aprile l’ha reso disponibile per gli abbonati di tutti i 190 paesi nel mondo in cui il servizio è attivo.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.