Spunta l’ipotesi Mina alla direzione artistica di Sanremo 2020, la replica di Massimiliano Pani frena gli entusiasmi Rai

Arriva l'ipotesi Mina alla direzione artistica di Sanremo 2020 ma la replica di Massimiliano Pani smorza gli animi.

L’ipotesi Mina alla direzione artistica di Sanremo 2020 non è una possibilità così remota. L’apertura di Massimiliano Pani fa ben sperare in un approdo della Tigre di Cremona alla direzione della kermesse, sebbene non ci siano stati accordi né contatti con l’azienda che si è comunque detta pronta ad aprire le trattative.

A chiarire le parole spese in una recente intervista a Il Messaggero è proprio Massimiliano Pani, che da anni parla per nome e per conto di Annamaria Mazzini. Si è infatti specificato che l’apertura paventata sulle colonne del quotidiano romano rappresentavano una possibilità in linea di principio e che non ci sono stati contatti da parte di Rai.

Queste le sue parole ad Adnkronos:

“Nessun contatto, nessuna proposta. Con la Rai non c’è stato niente su una possibile direzione artistica di mia madre per il prossimo Festival di Sanremo. In una lunga conversazione sulle nuove realtà musicali italiane, quando mi è stato chiesto se sia ipotizzabile una direzione artistica di Sanremo a Mina, ipotesi peraltro non nuova, ho detto che avendo carta bianca potrebbe anche dire ‘si’. Solo un’affermazione in linea di principio”

Massimiliano Pani aveva parlato di una particolare affezione di Mina al Festival, che da sempre segue con occhio critico. Messe in evidenza anche la sua naturale attitudine al riconoscimento dei grandi talenti: “Ogni tanto mi dice: mi compri un disco di questo tizio? Poco dopo si rivela un successo internazionale”. È una fuoriclasse nell’intuire il potenziale prima degli altri.

La possibilità che Mina possa essere direttrice artistica della prossima edizione di Sanremo 2020 è stata recepita immediatamente dall’amministratore delegato di Rai Salini, che sarebbe pronto a un incontro con Massimiliano Pani per stabilire alcuni punti di incontro per il futuro del Festival, che sarebbe già alle prime fasi di preparazione per l’edizione numero 70 che vedrebbe Amadeus nelle vesti di conduttore dopo Claudio Baglioni.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.