Spiegazione del finale de Il Trono di Spade 8×01, perché la reunion di Jaime e Bran chiude un cerchio

Dopo otto stagioni, Jaime e Bran si trovano faccia a faccia nel finale de Il Trono di Spade 8x01: ecco perché la loro reunion ha letteralmente chiuso un cerchio.

35
CONDIVISIONI

Se l’intera première ha regalato colpi di scena e rivelazioni scottanti, il finale de Il Trono di Spade 8×01 ha sicuramente chiuso un cerchio. In generale, il primo episodio dell’ultima stagione è stato costellato da momenti di nostalgia che rimandano al pilot dello show; tra questi, Jon e Daenerys arrivano a Grande Inverno sulle stesse note che una volta accompagnavano l’ingresso di Robert Baratheon; e nel finale c’è stato l’inattesa reunion di Jaime Lannister e Bran Stark.

Dopo otto stagioni, i due personaggi si trovano di nuovo faccia a faccia, e questo incontro è denso di significato. Difficile dimenticare quella volta in cui, il piccolo di casa Stark sorprese l’allora sterminatore di re e sua sorella Cersei in una posizione compromettente. Jaime, accorgendosi del ragazzino e temendo che potesse esporre il suo rapporto incestuoso, lo spinse di proposito giù dalla torre. Una caduta che non gli fu fatale, ma dalla quale perse l’uso delle gambe.

Da allora ne è passata di acqua sotto i ponti. Bran è cresciuto sotto la tutela del Corvo con Tre Ccchi, che lo ha addestrato come una sorta di apprendista stregone; dai suoi allenamenti, il ragazzo ha appreso il potere di percepire eventi futuri, passati o contemporanei. Jaime, invece, ha attraversato gran parte di Westeros, intrecciando relazioni e vivendo esperienze traumatiche – come perdere la mano in combattimento – che lo hanno segnato, trasformandolo in una persona completamente nuova.

Perciò, la reunion di Jaime e Bran nel finale de Il Trono di Spade 8×01 chiude proprio un cerchio e potrebbe costringere il cavaliere a rivalutare la sua morale. Il ragazzo aveva rimosso il trauma del passato, ma con i suoi nuovi poteri ha riacquistato quei dolorosi ricordi. Ce ne accorgiamo dalle sue parole e azioni; per tutto l’episodio, Bran è in costante attesa alle porte di Grande Inverno, e solo negli ultimi momenti, con l’arrivo di Jaime, capiamo chi stava aspettando: “un vecchio amico”, come spiegherà a Sam.

Il fratello di Cersei è però un uomo cambiato, e nel promo dell’episodio 8×02 sappiamo che dovrà affrontare le conseguenze delle sue azioni. Sicuramente Jaime è consumato dal senso di colpa per aver ridotto Bran in quello stato. Per chi aspetta una vendetta da parte del figlio di Ned Stark, dovrà però ricredersi. Crescendo a contatto con la saggezza del Corvo a Tre Occhi, ha maturato un certo distacco verso ogni cosa e persona; non è più il bambino curioso delle prime stagioni. Di fronte a questo nuovo Bran, il percorso di Jaime verso la redenzione, iniziata con l’addio ai piani machiavellici di Cersei, può quindi concludersi, abbracciando un finale, chissà, da eroe drammatico.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.