RAM e punteggi benchmark del Google Pixel 4 XL: si poteva fare di più?

Non brilla su GeekBench il Google Pixel 4 XL: lecito aspettarsi qualcosa di più

5
CONDIVISIONI

Su GeekBench si rivede il Google Pixel 4 XL, la versione maggiorata del prossimo top di gamma del colosso di Mountain View, che dovrebbe seguire la coppia formata dai Pixel 3a e 3a XL, deputati a rimpolpare un segmento rimasto scoperto dopo la partita dei Nexus (quello in grado di offrire un rapporto qualità/prezzo di un certo livello). Stando a quanto ripotato sul benchmark, Big G dovrebbe aver dotato il Google Pixel 4 XL del processore Snapdragon 855 (alias Snapdragon 8150), oltre che montare Android Q a bordo. I punteggi in single e multi-core totalizzati dal dispositivo sono rispettivamente di 1712 e 5774.

Era facile immaginare il produttore avrebbe equipaggiato il terminale con lo Snapdragon 855: quel che non ci aspettavamo, e che attende comunque conferma, è l’adozione di un blocco RAM da 4GB (sono tanti quelli che avrebbero scommesso su un quantitativo più generoso, di almeno 6GB). Dispiace davvero apprendere della possibile delusione di alcuni, anche se, come vi dicevamo, la storia è ancora tutta da scrivere, e non è il caso di fasciarsi la testa prima di rompersela. Big G sa bene che non può permettersi passi falsi in questa fase, dubitiamo voglia contrariare il proprio pubblico, soprattutto quello potenziale, che dubitiamo passerebbero sopra ad un freno del genere.

Ci aspettiamo grandi cose dal Google Pixel 4 XL, che, per prima cosa, dovrebbe abbandonare il design stantio che ha contraddistinto fin qui la serie, e sposare un po’ i trend del periodo, con l’inclusione di cornici sottili e qualche foro sul pannello frontale per il contenimento della fotocamera frontale, utili proprio a tale scopo. Staremo a vedere se i GB di RAM del Google Pixel 4 XL si fermeranno a 4, o se il colosso di Mountain View deciderà di saltare almeno a 6GB, senza scendere a compromessi importanti. Per tutto il resto vi diamo appuntamento al prossimo articolo.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.