Dal 15 aprile rate azzerate con TIM per il Samsung Galaxy S10: dettagli per ottenere 50 GB

Tutte le informazioni necessarie per affrontare in modo consapevole le proposte valide fino a questo momento

13
CONDIVISIONI

Scattano oggi 15 aprile le nuove offerte TIM con le quali gli utenti interessati all’acquisto di un Samsung Galaxy S10 potranno riceverlo con rate da 0 euro. Ovviamente quella della compagnia telefonica è una mossa di marketing e la proposta in questione deve essere trattata con grande attenzione, affinché la si possa mettere a fuoco in modo corretto. Dopo aver esaminato le ultime strategie di Amazon con il nostro pezzo di ieri, per tutti quelli che non ne vogliono sapere di dilatare il pagamento nei prossimi mesi, proviamo dunque ad immergerci in un mondo completamente nuovo.

Oltre all’anticipo di 99 euro, l’offerta TIM in questione va associata ad un piano specifico, vale a dire “Senza Limiti Platinum“. In questo contesto, dunque, potremo abbinare il Samsung Galaxy S10 ad un pacchetto che include minuti illimitati, con chiamate verso tutti i numeri nazionali, senza dimenticare 50 GB di traffico dati, ovviamente sfruttando la connessione 4G. A questo si aggiungono anche 60 minuti di chiamate che potremo utilizzare verso Europa ed USA, fino ad arrivare a chat, social e musica in streaming che si potranno sfruttare senza limiti.

Il costo non è indifferente, perché se da un lato è vero che il Samsung Galaxy S10 si possa acquistare in questo caso con rate da 0 euro, relativamente al prezzo del solo device, è altrettanto vero che il piano richiede un esborso di 49 euro al mese per le trenta rate che ci aspettano. Questo qualora si decida di effettuare il pagamento con carta di credito o conto corrente, mentre si sale a 59 euro con addebito su credito residuo.

Insomma, bisogna prestare molta attenzione alle nuove offerte TIM in partenza oggi 15 aprile per il Samsung Galaxy S10, tenendo presente che il medesimo trattamento è stato riservato a chi intende portarsi a casa i vari Huawei P30 ed iPhone Xr. Che ne pensate?

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.