Quando arriverà la piattaforma streaming Disney+ in Italia e cosa sarà in catalogo, dai Simpson ad Avengers: Endgame

Centinaia di film e serie tv originali, documentari e grandi classici d'animazione made in Disney promettono di mettere a rischio la leadership di Netflix nel settore dello streaming on demand.

32
CONDIVISIONI

Pensavamo che l’offerta di servizi video on demand fosse completa, e invece no. Prepariamoci quindi a far posto a un nuovo gigante dello streaming, Disney+, che arriverà negli Stati Uniti il 12 novembre per poi estendersi alle principali regioni di Europa, Asia e America Latina nell’arco di un paio d’anni. Sembra che l’azienda non abbia in mente di sfidare la copertura pressoché globale di Netflix, ma raggiungerà comunque la propria espansione massima tra la fine del 2020 e l’inizio del 2021.

Ma cos’è esattamente Disney+ e come funziona? Si tratta di una piattaforma di streaming on demand alla quale gli utenti potranno scegliere di abbonarsi su base mensile (per 6,99$) o annuale (per 69,99$). Il servizio permetterà di guardare online oppure scaricare un gran numero di film, serie tv, documentari e speciali di vario genere. Le principali fonti cui attingere saranno i grandi bacini di produzione Disney, Pixar, Marvel Studios e National Geographic.

Cosa potremo vedere su Disney+? È difficile prevedere con esattezza quali titoli saranno distribuiti in ciascun Paese. Tuttavia l’azienda prevede di raggiungere tra i 60 e i 90 milioni di abbonati entro il 2024, dunque è più che probabile che i contenuti di maggior successo vengano distribuiti su base globale. Secondo quanto dichiarato durante l’evento di presentazione di ieri, al momento del lancio negli Stati Uniti Disney+ comprenderà 7500 episodi di serie tv in corso e già concluse; 25 serie originali; 10 film e speciali originali; 250 ore di documentari National Geographic; una libreria di 400 film e 100 rappresentazioni teatrali.

In questo immenso catalogo, che di certo farà felici anche i futuri abbonati italiani, spiccano innanzitutto le 30 (+2 già ordinate) stagioni dei Simpson in esclusiva, tutti gli episodi di Star Wars e i film d’animazione più noti, tra cui Up, Inside Out, Gli incredibili, Zootropolis. Ancora più ghiotta l’offerta di titoli recenti: su Disney+, infatti, finiranno tutti i grandi successi in uscita nel 2019, come Captain Marvel, Dumbo, Aladdin, Toy Story 4, The lion king, Frozen 2, Avengers: Endgame e qualsiasi altro capolavoro venga sviluppato in futuro dai Walt Disney Studios. I nostalgici, invece, potranno trovare tutti i film e i cartoni animati che hanno allietato l’infanzia di generazioni di bambini e ragazzi.

Simpson nel catalogo Disney+

Tra i contenuti originali vedremo una riproposizione di Lilly e il vagabondo, i cui interpreti avranno le voci di Tessa Thompson, Justin Theroux, Janelle Monae e altri. Ci sarà anche un film animato su Phineas e Ferb e una serie con Jeff Goldblum (The world according to Jeff Goldblum), in cui l’attore illustrerà con acume e leggerezza idee, storie, connessioni e spunti fantasiosi e inattesi di oggetti e alimenti di uso quotidiano.

Per quanto riguarda i dettagli più tecnici, Disney+ sarà privo di qualsiasi banner pubblicitario e renderà possibile il download di tutti i titoli, sia in HD che in 4K. La piattaforma sarà utilizzabile online sul sito disneyplus.com, sulle smart tv, tramite i servizi di streaming collegati (Roku, ad esempio) e le console come PlayStation 4.

View this post on Instagram

Welcome to the family, The Simpsons. #DisneyPlus

A post shared by Disney (@disney) on

Questa è la nostra prima grande iniziativa nel settore e vogliamo raggiungere quante più personepossibili” dice Bob Iger, presidente e CEO di Disney. Noi ci fidiamo e aspettiamo con ansia di conoscere la data ufficiale di arrivo di Disney+ in Italia, tra la metà e la fine del 2020.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.