NCIS 17 ci sarà, è ufficiale il rinnovo per la serie di punta di CBS: chi tornerà nella prossima stagione?

Gli agenti speciali del Naval Criminal Investigative Service torneranno in azione anche in NCIS 17: la serie è ufficialmente rinnovata

41
CONDIVISIONI

Ogni anno sembra sempre dover essere l’ultimo, invece anche stavolta non c’è previsione negativa che tenga perché CBS ha annunciato che NCIS 17 ci sarà: la serie poliziesca sul team di agenti speciali del Naval Criminal Investigative Service della Marina Militare americana è in onda ormai da sedici stagioni e tornerà anche nel palinsesto 2019/2020 dell’emittente statunitense.

Nonostante l’iniziale calo di ascolti della stagione in corso facesse pensare ad un rischio per il rinnovo della serie, CBS ha deciso di tenersi stretto quello che ormai è diventato un marchio di fabbrica.

Kelly Kahl, Presidente della CBS Entertainment, ha annunciato il rinnovo per NCIS 17 sottolineando proprio la lunga storia del procedural, nato nel 2003 dalla penna di Donald Bellisario e ormai tra i più longevi della tv, e il grande seguito che ha conquistato non solo negli Stati Uniti, visto che ben 200 Paesi nel mondo ne hanno acquistato i diritti di trasmissione (per l’Italia l’esclusiva appartiene a Rai2).

L’NCIS è stato un colosso globale per quasi due decenni. I suoi spettatori sono chiaramente i più fedeli di qualsiasi serie drammatica in televisione. Sono appassionati dei personaggi, delle linee della trama e della narrazione. Abbiamo un enorme debito di gratitudine verso il talentuoso team di produzione e il cast, guidato dallo straordinario Mark Harmon. Siamo lieti che lo spettacolo rimarrà un cardine del programma della CBS in questa stagione.

D’altronde, fa sapere CBS, dalla stagione 2009-2010 NCIS è diventato il programma di fiction più visto della televisione ed è rimasto tale per otto delle ultime nove stagioni, nonostante abbia perso molti dei volti più amati del cast nell’ultimo decennio, da ultima Pauley Perrette nel ruolo di Abby Sciuto. I primi episodi di NCIS 16 senza di lei avevano mostrato un calo sensibile degli ascolti, ma il resto della stagione, con una media di 16 milioni di telespettatori, ha convinto CBS a puntare nuovamente sul suo cavallo forte. Ancora oggi, infatti, resta la serie più vista su CBS e tra le più viste sulle piattaforme streaming dell’emittente. E dunque, come suggerisce Deadline, si tratta di “un enorme generatore di profitti per CBS Studios“. Impossibile non rinnovarlo.

Dal comunicato ufficiale è chiaro che almeno per la prossima stagione il tanto ventilato addio di Mark Harmon, di cui si parla ciclicamente da anni e in particolare dal 2017 per problemi di salute dell’attore non ci sarà. Il rinnovo arriva infatti dopo che il produttore esecutivo e star della serie ha firmato un nuovo accordo con CBS TV Studio. D’altronde è difficile pensare ad NCIS senza di lui, che oltre ad esserne protagonista è anche produttore sia della serie madre che dello spin-off NCIS: New Orleans. Di sicuro dunque il personaggio di Leroy Jethro Gibbs sarà presente per almeno un’altra stagione, mentre non vedremo David McCallum, il medico legale Donald ‘Ducky’ Mallard, ormai pensionato dall’NCIS per evidenti ragioni d’età. Tutti gli altri membri del cast della sedicesima stagione dovrebbero tornare regolarmente a far parte della diciassettesima.

NCIS è il primo titolo del franchising a essere ufficialmente rinnovato per la prossima stagione, ma anche i suoi spin-off NCIS: Los Angeles e NCIS: anche New Orleans dovrebbero essere presto riconfermati.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.