SMS per sospensione SIM Wind e Tre: cosa fare e dove recarsi per bloccare procedura

Non resta che recarsi presso determinati centri autorizzare e con documentazione specifica

9
CONDIVISIONI

Sta capitando a più di qualche utente di ricevere un SMS con riferimento alla sospensione della propria SIM Wind. L’operatore arancione è impegnato in una vera e propria campagna per regolarizzare alcune numerazioni e  di rimando la stessa iniziativa sta riguardando anche il vettore partner per l’operatore unico Tre. Quali i motivi della serie comunicazione e come comportarsi per bloccare la procedura, di fatto, irreversibile?

Chi sta ricevendo proprio l’SMS con i chiari riferimenti alla sospensione della propria SIM Wind rientra in un numero neanche tanto esiguo di clienti per i quali sono state riscontrate delle anomalie nella relativa documentazione raccolta in fase contrattuale. Nella maggior parte dei casi l’operatore non ha a disposizione un documento di riconoscimento o qualche firma specifica del cliente e per questo motivo si trova costretto ad effettuare dei controlli. Eventuali anomalie con la spesa telefonica associata proprio alla scheda telefonica sono ben altra cosa e non rientrano nella specifica casistica.

Chi riceve lo specifico SMS con i riferimenti alla sospensione della sua SIM Wind, non dovrà fare altro che recarsi (entro 10 giorni dalla comunicazione ricevuta appunto) presso uno dei negozi autorizzati dal vettore, portando con se un documento di riconoscimento come la carta d’identità. I centri a marchio del brand arancione sono riuniti in questa pagina: decorso il tempo limite qui proposto, l’operatore non potrà fare altro che disattivare appunto la scheda telefonica, senza più indugi.

Situazione parallela a quella degli SMS per la sospensione della SIM Wind è quella relativa alle SIM Tre. Anche in questo secondo caso, il vettore si trova costretto a regolarizzare la situazione relativa ad alcuni suoi clienti dei quali non possiede determinati dati  o documenti. L’unica differenza rispetto al vettore collega, è che in questo secondo caso il tempo limite per recarsi presso un negozio autorizzato è di 15 giorni e non 10, passati i quali si procede comunuqe alla sospensione della scheda telefonica. Ecco una lista esaustiva dei punti assistenza presso i quali recarsi.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.