Durissimo il nuovo Codice della Strada per guida al cellulare: le pene

Non accetta eccezioni il nuovo Codce della Strada: sanzioni durissime per chi guida con il cellulare

28
CONDIVISIONI

Il nuovo Codice della Strada per chi viene beccato con il cellulare alla guida ha subito le modifiche necessarie: il testo è stato inoltrato a tutti i parlamentari, con approdo previsto a Montecitorio il prossimo mese, mentre per la settimana entrante è in programma l’arrivo delle indicazioni del governo (quelle incluse nella legge delega, ndr.) nella Commissione Trasporti.

Come riportato da ‘Il Messaggero.it‘, per prima cosa gli automobilisti trasgressori dovranno vedersela con un forte inasprimento delle sanzioni, specie nei confronti di chi viene sorpreso alla guida facendo uso dei dispositivi più disparati (smartphone, tablet, laptop e similari): le multe saranno comprese tra i 422 ed i 1697 euro, e scatterà immediatamente la sospensione della patente di guida, da 7 giorni a 2 mesi. Se il trasgressore nei 2 anni successivi verrà nuovamente sorpreso ad infrangere il Codice della Strada per lo stesso motivo, la sanzione pecuniaria sarà compresa tra i 644 ed i 2588 euro, con sospensione della patente da 1 a 3 mesi (prevista anche la decurtazione dei punti, che salirà a quota 10).

Non crediate che il nuovo Codice della Strada si dimostrerà intransigente solo nei confronti di quelli che vengono sorpresi con il cellulare alla guida (o con qualsiasi altro dispositivo che implichi l’allontanamento delle mani dal volante, anche se per qualche frazione di secondo): attenti alla sosta vietata sugli spazi adibiti alla ricarica delle auto elettriche, cosa che implicherà la decurtazione di 2 punti, che diventano 4 nel caso in cui vengano occupati indebitamente i parcheggi riservati ai disabili (lo stesso discorso varrà per chi la sosta sul marciapiede). Le pene pecuniarie, in tal caso, partono da un minimo di 161 euro fino ad un massimo di 647 euro. Sanzione raddoppiata per i ciclomotori: dagli attuali 80 euro si passerà al pagamento di una multa di 328 euro.

Non se la passeranno meglio quello che guidano veicoli trainati da animali senza regolare licenza: la sanzione partirà da 85 euro per arrivare a quota 338 euro (le cifre saranno raddoppiate nel caso in cui il conducente si vedrà coinvolto in un sinistro stradale). I controlli previsti dal nuovo Codice della Strada aumenteranno la propria mole: l’utilizzo di sostanze in grado di alterare la soglia dell’attenzione (per lo più stupefacenti, come anche alcolici, tra le maggiori cause di incidenti e morte stradale) potrà essere verificato mediante appositi accertamenti sulla saliva presso i laboratori mobili (quelli che si rifiuteranno di sottoporsi ai test andranno incontro a multe comprese tra i 422 ed i 1697 euro).

Una bella novità è rappresentata dal ‘Parking Rosa‘, che prevede l’usufrutto di parcheggi gratuiti per le donne in stato interessante e per chi viaggia con bambini con età inferiore ad 1 anno. Prevista la rimozione dell’obbligo diurno di luci di posizione ed anabbaglianti. Il foglio rosa avrà una valida di 12 mesi, e gli scooter 125 potranno regolarmente fluire su strade extraurbane ed autostrade. La durata minima della luce gialla dei semafori sarà portato a 5 secondi. Le modifiche in via di introduzione nel nuovo Codice della Strada sono pressoché queste (per lo più di sicurezza, com’è giusto che sia): vi trovate d’accordo con le ultime misure? Fatecelo sapere attraverso il box dei commenti qui sotto.

Per restare sempre aggiornato, aggiungi ai tuoi contatti su smartphone il numero 3770203990 e invia un messaggio WhatsApp con testo “NEWS”. Il servizio è completamente gratuito! In qualsiasi momento sarà possibile disdirlo inviando un messaggio con testo “STOP NEWS” allo stesso numero.
Commenti (4):
Pinuccia53

D’accordo per tutto ma ai ciclisti che scorazzano tranquillamente sui marciapiedi non si fa’ nulla???

Yoghi

Per me tutto ok eccetto l’abrogazione dell’obbligo per le luci diurne, secondo me molto utili per la visibilità del mezzo da parte degli altri conducenti. D’accordissimo nel dover sanzionare duramente i branchi di ciclisti allo stato brado. Ma servirebbe innanzitutto molti più controlli e nessun buonismo

Nixan

Spero che il nuovo codice preveda forti sanzioni anche per chi getta rifiuti dal finestrino, da pacchetti di sigarette vuoti e bottiglie a sacchi veri e propri di immondizie varie!

Donatella51

D’accorfo su tutto, però avrei previsto anche targa per le biciclette e forti sanzioni per chi procede in gruppo

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.