Bel segnale da Huawei P Smart: via al programma beta per l’aggiornamento EMUI 9

Interessanti le novità trapelate in queste ore per uno smartphone più diffuso di quanto si pensi in Italia

11
CONDIVISIONI

Ci sono novità del tutto inaspettate anche per Huawei P Smart oggi 11 aprile, almeno per quanto riguarda la questione inerente il rilascio dell’aggiornamento con Android Pie ed EMUI 9. Nonostante la doccia gelata di qualche giorno fa, quando sul nostro sito vi abbiamo riportato riscontri ufficiali a proposito di un rollout che sarebbe avvenuto solo nei prossimi mesi, nelle ultime ore qualcosa si è mosso. E non si tratta certo di una scelta scontata da parte del produttore asiatico come potrete notare dal nostro approfondimento.

La notizia arriva direttamente dal sito tedesco Huawei Blog, che a conti fatti ha annunciato l’apertura del programma nel Paese. Conoscendo gli standard del produttore, ci sono pochi dubbi sul fatto che il medesimo trattamento verrà riservato all’Italia a stretto giro. Insomma, occhi aperti, perché le iscrizioni sono di numero limitato e la questione potrebbe essere archiviata entro pochi giorni per accedere. Anche dalle nostre parti.

Difficilmente il pacchetto software ci presenterà elementi differenti rispetto a quanto notato con gli altri smartphone Huawei che in queste settimane hanno ricevuto il medesimo trattamento. Al contempo, sarà fondamentale capire quale sarà la reazione di un device dal comparto hardware non avanzatissimo come Huawei P Smart, rispetto ad un aggiornamento tanto pesante.

Come riscontrato qualche giorno fa con Huawei P20 Lite, in questo particolare momento storico non dovrete fare nulla di particolare per partecipare al programma. Una volta scaricato l’apposita app per le beta, disponibile anche in italiano, dovrete solo entrare al suo interno e verificare se il vostro Huawei P Smart sia compatibile o meno con la beta che consentirà anche ai nostri connazionali di provare l’aggiornamento in questione. Probabile che anche qui ci siano appena 200 posti disponibili, ragion per cui consigliamo a tutti di procedere in fretta se interessati.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.