Disattivare il profilo Facebook non serve a niente, il social continua a spiarci: l’ultima rivelazione

Un nuovo scandalo per il social? Alla fine la piattaforma non ha mai negato il controllo degli utenti solo disattivati

14
CONDIVISIONI

Se qualcuno pensa che disattivare il profilo Facebook comporti l’essere salvo da occhi indiscreti sempre e comunque si sbaglia di grosso. Almeno l’operazione serve a rendere inattivo (per il periodo desiderato) il proprio account che risulterà non visibile dai contatti e pure pubblicamente ma l’azione consentirà ancora alla creatura di Mark Zuckerberg di spiarci, in ogni singolo momento della nostra navigazione online.

Un nuovo polverone sulla privacy per Facebook? Una nuova ricerca dell’autorevole fonte Cnet mette in evidenza come, anche dopo aver disattivato un profilo Facebook appunto, il social continui a raccogliere dati relativi all’utente. Chissà perché ma la cosa non stupisce affatto: d’altronde anche se regolarmente iscritti alla piattaforma ma non “loggati” alla stessa, il servizio grazie a strumenti già noti come Pixel e ai plugin del Condividi presenti ovunque nel web (ad esempio su siti di informazione ma non solo) continua ad immagazzinare dati utili sulle abitudini di navigazione che consentiranno di proporre annunci mirati una volta rientrati sul social. Qualcosa del genere, anche se decisamente più grave in relazione alla privacy, accadrebbe  anche quando un profilo è disattivato ma non cancellato.

Ma allora quando un profilo Facebook  è completamente salvo dagli occhi del Grande Fratello che lo sovrasta? Il social più volte ha ribadito che la disattivazione di un account e la conseguente situazione sospesa di un utente, in sostanza, gli conferiscono ancora il diritto di raccogliere i dati che lo riguardano (sarebbe meglio usare tuttavia la parola giusta ossia spiare). Allo stesso tempo però, si assicura che la cancellazione effettiva di un account appunto non da più diritto invece a nessuna raccolta dati, almeno fino a prova contraria (questo è certo). Oramai l’unico modo per essere certi di non essere per nulla controllati dagli innumerevoli tentacoli del social è quello di non iscriversi o successivamente di abbandonare del tutto la piattaforma, perché una volta dentro al social se ne dovranno accettare tutti i termini e le condizioni di utilizzo senza battere ciglio.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.