Ermal Meta a Trezzo sull’Adda: Aspettando il Forum, l’effetto che fa il cuore che batte di felicità

Aspettando il Forum anticipa il concerto al Forum di Assago, in programma per il 20 aprile.

1599
CONDIVISIONI

Stava cantando Dall’alba al tramonto quando si è steso sul palco, schiena a terra, e mi sono chiesta cosa stesse pensando in quell’esatto istante.

Io lo guardavo commossa e un po’ lo invidiavo: nella vita vorrei godermi ogni singolo secondo come Ermal Meta in quel momento, assaporando intensamente l’effetto che fa il cuore che batte di felicità. Pensavo a quanto debba essere bello e soddisfacente aver convinto chi non ci credeva, e averlo fatto mattone su mattone, ogni giorno con impegno, dedizione, determinazione, anche ostinazione. Che effetto fa raggiungere traguardi che fino a tre anni fa non immaginavi neanche nei tuoi sogni più belli? Che effetto fa vedere migliaia di persone che cantano con te e fan che ti raggiungono da ogni angolo d’Italia nonostante i pochi giorni di preavviso?

Forse Ermal Meta lo sa che effetto fa e se lo gusta dalla prima all’ultima nota di ogni concerto. Quello al Live Music Club di Trezzo sull’Adda anticipa il gran finale al Forum di Assago, il 20 aprile. Non voglio spoilerare né la scaletta né troppi dettagli sullo spettacolo che vedremo quel giorno (altrimenti Mario si incazza!). Una cosa ve la posso dire: Ermal Meta se la gode e sembrerà banale ma non è da tutti godersi pienamente ogni singolo secondo sul palco e trasmetterlo al pubblico, trasmettere ad ognuno dei presenti che sei esattamente dove vuoi essere e fai esattamente quello che vuoi fare.

Il concerto di Ermal Meta a Trezzo sull’Adda è il ritorno in un club dopo la tournée teatrale con Gnu Quartet nel corso della quale le sue canzoni hanno indossato vesti nuove, magiche. In scaletta c’è qualche ritocco, come l’inserimento di Ercole, il nuovo singolo. C’è un’assenza che si farà notare ma anche tante presenze importanti, confermate. C’è la carica energetica di Straordinario, quattro minuti di salti per tenersi in forma, e c’è l’intimità di A parte te che Ermal Meta a Trezzo inizia ad intonare seduto sul palco. C’è Lettera a mio padre, quello schiaffo in piena faccia che prendi da anni e che colpisce sempre, c’è 9 Primavere che ti restituisce la serenità di concludere ogni frase con un “perché ti voglio bene” a cuor leggero.

Il cerchio si chiude al Mediolanum Forum di Assago (Milano), il 20 aprile, dopo tre anni “straordinari”. Gli ultimi biglietti sono disponibili su TicketOne e nei punti vendita autorizzati.

Foto copertina: Andrea Brusa

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.